CecalSrl

Non credo che il merito dei risultati positivi del turismo in Italia e in Sicilia possa essere attribuito a Renzi o a Crocetta.
Il patrimonio monumentale ed artistico é trascurato, certamente non adeguatamente valorizzato, certe volte irresponsabilmente abbandonato, e ritorna attualissimo uno slogan di tanti anni fa :” Beni Culturali allo Sbaraglio”.
Le condizioni igienico sanitarie ed il degrado urbano sono letteralmente devastanti, manca un piano regionale dei Rifiuti ed è assolutamente assente una strategia di valorizzazione e promozione dei Beni Culturali.
Le infrastrutture ed i collegamenti tra le nostre zone interne e le zone di costa sono assolutamente insufficienti e carenti.
I grandi assi viari sono in condizioni disastrose(l’autostrada PA /CT “spezzata a metá” ne é prova).
E potrei continuare
-sulla disoccupazione strutturale di massa che in Sicilia e nel Sud supera il 20% (mentre al Nord é al 7% circa),
-sul rapporto problematico tra Burocrazia ed Economia e tra Banche ed Economia.
-ecc.
In queste condizioni l’incremento dei flussi turistici non può certo essere attribuito a Renzi o a Crocetta…
Sulla scuola un velo pietoso: ci sarà una ragione che ha determinato una paurosa crisi di consensi di Renzi proprio tra gli operatori della scuola.
Francamente ho qualche difficoltá a immaginare che la responsabilità della difficile situazione economica che c’é in Sicilia possa essere attribuita solo a Crocetta (che non stimo e del quale chiedo le dimissioni da sempre), e che il governo nazionale e la politica economica e finanziaria del Governo Renzi abbiano fatto quanto si doveva fare per il Sud e per la Sicilia.
Del resto lo stesso Ministro dell’Economia ha ammesso che non ci si può accontentare di una crescita dello “zero virgola…”.
Su questi argomenti comunque ci sarà modo di riflettere nel prossimo futuro.
Il dato incontestabile che viene fuori ogni giorno di più é il crollo di consensi di Renzi , nonostante gli annunci e le promesse sull’evoluzione economica e sulle condizioni del nostro Paese….
In Sicilia é evidente che il PD, continuando nel sostegno a Crocetta, andrà incontro a crolli elettorali, come già avvenuto ad Augusta ed a Gela.
Tornando al Turismo,
non rimane che augurarsi che i turisti , che ancora scelgono la Sicilia , ritornino, nonostante Crocetta e nonostante la Sicilia continui a dare un “non bello spettacolo di sé” (dai rifiuti ai “beni culturali allo sbaraglio”….).
Per questo, concordo con Buttafuoco, é assolutamente necessario che i Palazzi del Potere, a Roma come in Sicilia, nel futuro abbiano inquilini più seri, onesti, capaci, e soprattutto moralmente al di sopra di ogni sospetto.
Per altro Buttafuoco mi convince anche quando fa riferimento ad un asse Ferrandelli/Musumeci per il governo della Sicilia, asse in grado di dialogare sia con i moderati che con i progressisti: sarebbe una grande opportunità per i tanti Siciliani onesti che potrebbero tornare all ‘impegno in Politica a condizione che la Politica ridiventi strumento a servizio dei cittadini.
Auguri a Noi.

Armando Aulicino

CONDIVIDI