CecalSrl

Grazie al contributo di numerosi fedeli è stata restaurata e restituita alla collettività gangitana la statua lignea di Maria Santissima Assunta. L’opera raffigurante l’Immacolata Concezione è stata scolpita nel 1758 dal napoletano Lorenzo Cerasuolo ed è ritornata presso la Chiesa Madre di Gangi dopo quasi un anno di restauro.
Il cattivo stato di conservazione, dell’opera, ha imposto un impegnativo intervento conservativo che ha bloccato il processo di degrado. Le operazioni di pulitura, d’integrazione plastica delle parti mancanti e di reintegrazione pittorica delle lacune sono state realizzate dalla ditta “Alaimo e Gulino Conservazione e Restauro” di Gangi sotto la sorveglianza della Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Palermo e della Consulta Diocesana per i BB.CC.EE. di Cefalù. Alla cerimonia di presentazione, del restauro, il comitato Pro-Restauro “Maria SS. Assunta”, promotore della raccolta fondi, il parroco Don Pino Vacca e il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello. Inoltre è stata anche benedetta la nuova corona in argento realizzata dall’orafo Fabio Ballistreri.

 

CONDIVIDI