CecalSrl

Sportivi sì, ma consapevoli! Palermobimbi si allea con lo sport per aiutare i genitori nella scelta della disciplina.
Lo sport chiama i genitori in raccolta pianificando una giornata dedicata all’orientamento per la scelta della disciplina più adatta ai propri figli. Lo fa attraverso l’associazione Palermobimbi che risponde con una giornata interamente dedicata all’offerta sportiva. In programma dimostrazioni e prove gratuite.
Domenica 20 settembre, nel complesso di Villa Castelnuovo, in viale Del Fante 66, a Palermo, il Giardino delle meraviglie si aprirà per accogliere le famiglie con una lunga giornata dedicata allo sport. Dalle 10:30 alle 18:00 genitori e bambini potranno assistere alle dimostrazioni delle società partecipanti e alle ‘esibizioni’ dei propri piccoli nelle varie discipline.
Annoso quesito, quello che si prospetta ai genitori che ogni anno devono scegliere quale sport far praticare ai propri figli. Perché la scelta non può e non deve essere sbrigativa e superficiale. Ogni bimbo possiede delle attitudini che lo rendono più adatto alla pratica di un’attività piuttosto che un’altra. Ma quanti genitori sono assistiti in questa scelta? In questa giornata è possibile far provare ai bambini le diverse discipline per aiutarli a decidere qual è quella più opportuna per loro.
In genere si fanno prove sparse qua e là in varie strutture che imboniscono con la prospettiva di una settimana gratuita. E spesso ci si arrende per la fatica e il tempo richiesti. Nuoto, ginnastica, danza, ciclismo, pattinaggio, atletica leggera, tennis, scherma, pallacanestro, pallavolo, karate e judo, sci, calcio, zumba e rugby: le dritte per scegliere lo sport giusto per i propri figli in un appuntamento che sarà anche un’occasione di divertimento per i genitori che possono partecipare attivamente alle prove.
Tante le società sportive che hanno aderito all’iniziativa per spiegare quanti e, soprattutto, quali sport far praticare ai ragazzi. Perché, se è bene seguire le preferenze dei bambini, comunque ci sono alcune cose importanti da sapere. In primo luogo, come sostengono i medici della Società italiana di pediatria, non tutti gli sport sono adatti a ogni età. Si parte dai due anni di età, dove lo sport dovrebbe essere un momento di gioco istruttivo, passando dai 6 e i 9 anni quando i ragazzi hanno migliori capacità motorie e miglior equilibrio, quindi potrebbero iniziare sport organizzati, ma con poche regole flessibili limitando la competizione, fino agli adolescenti, dai 13 ai 15 anni, che sono molto influenzati dai loro coetanei e cercano attività divertenti, in compagnia di amici, che favoriscono una partecipazione continuativa.
Oltre alle discipline quali golf – danza – hip-hop – twirling – atletica – basket – bici – tiro con l´arco… tra le novità sportive che saranno proposte ai partecipanti, ci sarà il bouldering (o free climbing).
Il programma della manifestazione è visionabile sul sito dell’associazione all’indirizzo www.palermobimbi.it
L’ingresso è gratuito così come la partecipazione alle varie attività.

CONDIVIDI