CecalSrl

VILLABATE (PA): Intorno alle ore 11:00 di ieri, 18 settembre 2015, un giovane armato di pistola commetteva una rapina ai danni di  un distributore di benzina.
Un Carabiniere della Compagnia di Misilmeri, libero dal servizio, di passaggio in zona, notava il giovane allontanarsi di corsa dal distributore con l’arma in pugno e sceso dall’auto iniziava ad inseguirlo, chiedendo, al contempo, un supporto alla Centrale Operativa che prontamente mandava in ausilio diverse pattuglie.
Ne scaturiva un inseguimento che si protraeva per alcuni minuti nella zona industriale di Villabate, fino a quando i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Misilmeri bloccavano il rapinatore identificato in LA ROSA Gianluca (nella foto), nato a Palermo, classe  1996, ivi residente. Il LA ROSA aveva, ancora, con sé, la pistola con la quale aveva minacciato il gestore del distributore, rivelatasi poi essere una esatta replica a salve della Beretta 92, priva del previsto tappo rosso e la somma di  circa 350 euro (incasso del distributore , poco prima sottratto). La pistola, i colpi a salve e lo scooter Aprilia SR 50, con cui il LA ROSA era giunto nei pressi del distributore, sono stati posti sotto sequestro. Il rapinatore veniva arrestato con l’accusa di rapina e condotto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Palermo.

A seguito del rito per direttissimo il La Rosa è stato condannato a due anni e 6 mesi di reclusione con pena sospesa ed al pagamento di 1000 euro di multa.

CONDIVIDI