CecalSrl

La Cattedrale di Cefalù, patrimonio Unesco, appartiene all’umanità e risulta, di fatto, esposta in una vetrina davvero internazionale. Gli amministratori locali ma anche i cittadini – dice con fermezza Aurelio Angelini, direttore Fondazione Unesco Sicilia – devono, anzi avrebbero già dovuto, elaborare una nuova strategia di conservazione e di valorizzazione del bene. La vicina Taormina – osserva Angelini – pur non essendo mai riuscita ad ottenere la tutela Unesco, ha il centro storico privo di motorini… a Cefalù, poco fa, in piazza Duomo, ne ho contati 20! La rivelazione: naturalmente – dice Angelini – e, non è una minaccia, la Germania della cancelliera Merkel ha perso la tutela Unesco della città di Dresda, capitale della Sassonia. Può accadere a qualunque altro bene; la tutela Unesco non è eterna ed accade che viene revocata!
Il Rotary del presidente Giuseppe Narbone e del prefetto Salvatore Curcio chiedono di ascoltare Tania Culotta che già nel 1994, nella tesi di laurea di architettura, ha provato a fare un nuovo disegno della piazza e del tessuto urbano intorno alla Cattedrale arabo-normanna.
Miriam Cerami è davvero soddisfatta di essere riuscita a portare per 10 giorni alla Fondazione Mandralisca 29 disegni di Carlo Levi. Ne parlano il presidente Franco Nicastro ed il forbito critico d’arte Nino Zumbo Sottile. Ad ottobre, infatti, queste opere andranno a New York per una mostra e potrebbero non tornare più.
Una poesia in memoria del Beato Pino Puglisi di Totò Bianca chiude al molo la festa della Madonna Addolorata dopo la Messa e la preghiera del mare del parroco Liborio Asciutto e la promessa del sindaco Rosario Lapunzina che il prossimo anno, in pieno accordo con la Chiesa, la festa si concluderà con la tradizionale Processione.
Il Giornale di Cefalù (n.1398, anno 32), notiziario diretto da Carlo Antonio Biondo, viene trasmesso da Radio Cammarata domenica 20 e lunedì 21 settembre ore 13:00 e può essere seguito anche in internet nel sito murialdosicilia.org (con foto) ed in federico cammarata tv.

CONDIVIDI