CecalSrl

Potenziare gli ospedali che si trovano lontani da Palermo e penalizzati da uno scadente sistema di trasporti. E’ il pensiero del direttore generale dell’azienda sanitaria provinciale di Palermo, Antonino Incandela, riportato stamattina dal Giornale di Sicilia.
Ecco quindi l’importanza dell’ospedale Madonna dell’Alto di Petralia Sottana nel quale dovrebbero avvenire ben 57 assunzioni e l’apertura di ortopedia.
E c’è poi la deroga fino al 31 dicembre chiesta dall’assessore regionale Baldo Gucciardi al Ministero della Salute per mantenere aperto il punto nascite dell’ospedale di Petralia anche se ci sono stati meno di 500 parti nel 2014.

CONDIVIDI