CecalSrl

Non ferma l’azione di contrasto al mercato degli stupefacenti dei Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo che hanno arrestato 5 pusher in meno di 24 ore.
Il primo a finire in manette in ordine temporale è stato Claudio Patorno, nato a Palermo, 1983, volto noto alle forze dell’ordine, fermato nei pressi della chiesa di Villagrazia di Palermo dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Palermo Piazza Verdi mentre cedeva 5 grammi di marijuana a due giovani acquirenti, a loro volta segnalati alla locale Prefettura, quali assuntori di sostanze stupefacenti. A seguito di perquisizione locale e personale, il pusher è stato trovato in possesso di ulteriori 11 dosi di marijuana per un peso complessivo di 15 grammi circa, 4 dosi di hashish del peso di 6 grammi e di 60 € in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Giudicato con il rito direttissimo presso il Tribunale di Palermo, a seguito della convalida dell’arresto è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.
Sempre nel corso della nottata una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Oreto, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio nella centralissima piazza Ballarò, hanno tratto in arresto un giovane pusher Giancarlo Grisafi, 18enne palermitano, noto alle forze dell’ordine. Dopo essere stato bloccato, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di 5 dosi di hashish per un peso complessivo di 15 grammi e 10 bustine di marijuana per complessivi 10 grammi e di 105 € in contanti ritenuti provento dello spaccio. Tradotto presso il Tribunale di Palermo, è stato giudicato con il rito direttissimo a seguito del quale, dopo la convalida dell’arresto è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G.
Poche ore dopo i Carabinieri della Stazione Oreto, sono tornati in piazza Ballarò ed hanno tratto in arresto Alfonso Grisafi, palermitano, 1980 (fratello maggiore di Giancarlo), e Antonino Gallidoro, palermitano, 1994, entrambi volti noti alle forze dell’ordine. I due pusher, dopo essere stati bloccati, a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di 9 dosi di hashish per complessivi 50 grammi e della somma di 235 € in contanti, provento dell’illecita attività. Tradotti presso il Tribunale di Palermo sono stati giudicati con il rito direttissimo a seguito del quale per il Grisafi è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere, mentre per il Gallidoro l’obbligo della presentazione alla P.G.
Nella notte i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palermo Piazza Verdi hanno arrestato Alì Ben Nacer, nato in Tunisia classe 1983, fermato in via Garibaldi mentre cedeva dell’eroina ad un coetaneo palermitano, segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti. A seguito della perquisizione locale e personale veniva trovato in possesso di 1 grammo di eroina e di 465 € ritenuti provento dell’illecita attività. Tratto in arresto su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato associato alla casa circondariale di Palermo Pagliarelli.
foto di repertorio

CONDIVIDI