CecalSrl

Dopo il successo riscosso all’Expo di Milano, con la presentazione della filosofia degli “EcoBorghi” all’interno del Cluster Bio-Mediterraneo, il festival dedicato al “pensare e agire verde”, ideato daSimone Ballistreri, torna al punto di partenza: Gangi, il comune madonita che lo scorso anno ha ospitato la prima edizione della manifestazione.

 Riciclo, Mercatini biologici, prodotti a km 0, energie rinnovabili e mobilità sostenibile, sono questi i pilastri del progetto “EcoBorgo” che, attraverso il festival ed altri importanti appuntamenti tenuti nel corso di tutto il 2015, vuole mettere tessere una rete di buone pratiche fra i comuni, le istituzioni, le aziende e le principali associazioni siciliane attivamente impegnate nella tutela dell’ambiente.

Si parte venerdì 9 ottobre, alle 17.30, con l’inaugurazione degli stand espositivi e del mercatino del baratto che rimarrà aperto anche sabato e domenica, dalle 10 del mattino alle 19 di sera. Alle 18.00 a Palazzo Bongiorno il convegno “Pensare Verde” ed alle 21.30 la passeggiata notturna in Mountain Bike fra gli splendidi vicoli del borgo medievale.

Sabato 10 ottobre spazio per i più giovani con gli incontri di educazione ambientale e i laboratori del riciclo. Alle 18.00 “Sostenibilità delle tradizioni” rappresentazione di antiche pratiche rurali siciliane. Alle 21.30 in Piazza del Popolo il concerto degli Zoo Station.

Domenica 11 ottobre, alle 11.30 un interessante focus sui grani antichi con Silvia Turco che presenterà il “crescente”, varietà fra le più longeve in Sicilia. Seguirà una degustazione di prodotti da forno realizzati sul momento con l’utilizzo di grani antichi. Si torna a discutere di grani antichi anche nel pomeriggio, con l’incontro a Palazzo Bongiorno sui “Cibi sani nelle Madonie ed i grani antichi”, con la partecipazione di Slow Food Madonie, Idimed, Assessorato all’Agricoltura e Stazione Sperimentale di Granicoltura della Sicilia. Alle 19.45 chiusura della manifestazione con il Cooking Show con lo chef del programma di Rai 1 “La Prova del Cuoco”Francesco Piparo.

Ad arricchire la seconda edizione di “EcoBorgo” una serie di interessanti eventi collaterali, mostre ed estemporanee d’arte, come l’esposizione di sculture di carta con origami di Emilio Costanzo, il riciclo creativo diEnza Dolce, la mostra fotografica dell’Associazione Obiettivo Madonita. Saranno presenti anche alcuni degli attrattori ambientali più conosciuti ed apprezzati del territorio: il Parco Avventura delle Madonie, l’Archeodromo di Scillato, Madonie Outdoor e l’Associazione Sottosale.

–          Per le iscrizioni ai lavoratori ed agli incontri di educazione ambientale è possibile contattare l’Azienda Agricola Kalat Scibet al numero 3393977434

ecoborgo locandina

CONDIVIDI