CecalSrl

L’intero paese di Polizzi dopo la morte di Gaspare ,si è stretta al dolore di un altro tragico evento. La chiesa Madre riaperta da poco, ha dovuto dare due estremi saluti “pesanti” per la collettività polizzana. La scomparsa del caro Raffaele ha stroncato l’intero paese che oggi al funerale ha voluto salutarlo in modo sereno, commosso e, con tanta rabbia in corpo, visto il modo in cui è arrivato tale evento. Strappato prematuramente alla famiglia e ai tanti amici, conoscenti che lo hanno apprezzato per la sua bontà s’animo,la sua gentilezza e il suo modo di essere….un bravo ragazzo. Quell’amico che tutti vorrebbero avere per scambiare una parola ed essere di esempio per tanti che a volte, intraprendono strade diverse con comportamenti lontani dall’attualità. Il suo lavoro l’ha portato nelle case di tanta gente e dove nessuno poteva dire che Raffaele si era comportato in modo strano o che potesse rispondere in modi sgarbati, così come tutta la sua famiglia gente comune e conosciuta da tutti. Il pensiero e il dolore và principalmente alla mamma che vede privarsi un figlio che non ritorna all’ora di pranzo e che lo ha accudito fino a 48 anni, con quell’affetto che solo le mamme sanno dare. La rabbia della famiglia rimane intatta e difficile da digerire, dove il pensiero di perdere un fratello è una perdita difficile da digerire così come lo è quella del suo amico e collega di lavoro che lo ricorderà con tutto l’affetto che per tanti anni li ha sempre visti insieme. Il lutto cittadino proclamato dall’amministrazione comunale ha voluto far sentire vivo il pensiero di un’intera comunità, così come il pensiero del parroco che ha evidenziato che le tragedie sul lavoro sono sempre dietro l’angolo così come nella vita comune, ma certamente Raffaele è “volato” in un paradiso che lo abbraccerà e dove gli angeli lo faranno sentire a proprio agio. ……….Ciao Raffaele !

Antonio David – Forestalinews

CONDIVIDI