CecalSrl

Si è chiuso il sipario sui disegni di Carlo Graziàdio Levi del periodo buio in mostra il 3 e 4 ottobre, a Scillato, nei locali della Biblioteca comunale.
L’evento ha visto, nel pomeriggio domenicale del 4 ottobre, una crescente affluenza di pubblico. Da valutazioni fatte sui vari flussi orari, la mostra è stata visitata da un centinaio di persone.
Da quanto ci dicono gli organizzatori, sono stati giorni intensi e ricchi di emozioni sia nella fase preparatoria che nei giorni stessi di celebrazione della mostra con l’aumento esponenziale dei visitatori nel pomeriggio festivo.
E’ stata data l’opportunità a tutti sia a Scillato che ai paesi delle Madonie: Collesano, Cerda, Caltavuturo, Campofelice, Isnello, Lascari, Cefalù, Polizzi, Castellana, Montemaggiore, Sciara,Termini Imerese, Aliminusa,Castelbuono,Petralia Soprana e Sottana, di “incontrare” il grande artista del ‘900.
Questa “opportunita’ molti l’hanno colta, altri non hanno potuto , altri ancora hanno preferito declinare perdendo una grande e irripetibile occasione.
Con questa mostra Scillato sposta l’asse dell’attenzione culturale nel bacino dell’Imera Settentrionale intorno ai comuni di Caltavuturo, Sclafani, Polizzi e Collesano, già avviata qualche anno prima con la realizzazione delle sculture in bronzo del maestro Vincenzo Gennaro, e può vantarsi di essere stata l’ultima tappa dei disegni di Levi in Sicilia. Dopo Scillato i 29 disegni andranno in America insieme ai restanti quadri della collezione per essere sottoposti ad una nuova esposizione, e forse venduti, organizzata dal critico d’arte di Barcellona Pozzo di Gotto, Nino sottile Zumbo.
L’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci della sezione di Scillato con Stefano Lo Conti del Parco delle Madonie, con Nino Sottile Zumbo e Miriam Cerami impreziosita dalla collaborazione instancabile e concreta di Angelo Di Marco, nella qualità di collaboratore operatore video e Sandro Mazzola nella qualita’ di fotografo, ognuno con il proprio compito, e’ riuscita a portare a termine un difficile progetto di divulgazione, sperimentale ed unico nel suo genere, con le scolaresche , sulla vita e le opere del “periodo buio” dell’artista torinese.
La mostra , aperta il tre ottobre, dopo i saluti di rito e quelle delle autorità è stata introdotta nel vivo da Miriam Cerami che, con competenza e dovizia di particolari, ha spiegato il personaggio Levi, la sua storia e le opere piu’ significative. Successivamente i ragazzi della Scuola media ed elementare “G.Oddo” sezione di Scillato si sono cimentati in alcune performance sulla vita e le opere di Levi.
Questo esperimento, con i ragazzi, è stato fortemente voluto dal proprietario dei disegni Antonino Milicia, che ha conosciuto Levi in Svizzera, ed egregiamente eseguito con l’aiuto delle maestre Ada Cuccia e Ina Ruggirello per la Scuola Primaria e Liliana Rizzitello per la Scuola Secondaria di Primo Grado, con La supervisione di Miriam Cerami e di Nino Sottile Zumbo.
Nella prima giornata sono stati protagonisti della perfomance :
Marzia Quagliana – Antonello da Messina vita e opere (Ritratto d’uomo e Pietà);
Gianni Lavecchia – introduzione vita e opere di Carlo Graziadio Levi ;
Manuel Marchese – La Rosa ;
Nico Lavecchia e Cristina Fadale: Rievocazione del secondo intervento;
Samuele Condello – Autoritratto rosa;
Alexandra Covaliu-Ritratto con l’occhialino;
Mario Terranova – Ritratto Gian Paolo Berto, Levi e Linuccia Saba;
Elisa Scazzone – Gli amanti;
Martina Panepinto e Francesca La Russa – Narciso;
Clara Mazzola – perdita dell’immortalità;
Giada Prinzivalli- Le cinque dita;

Il 4 ottobre 2015 si sono esibiti :
Alexandra Covaliu, Clara e Salvatore Mazzola, Francesca La Russa.

Sul quaderno, messo a disposizione per le firme dei visitatori, sono stati annotati dei pensierini e di alcuni ne riportiamo il contenuto:
– è stato molto interessante e molto profondo scoprire un’artista così umile ma intenso.
-un grazie immenso a Miriam e a tutta l’Associazione per questa opportunità “unica ” che avete dato alla nostra piccola comunità di Scillato e soprattutto alla nostra Scuola, con la certezza che l’esperienza vissuta rimarrà un ricordo indelebile nella mente e nel “cuore” di ciascun bambino.
-una mostra indimenticabile di un grande artista, un grande uomo che ci ha fatto scoprire quant’è bella l’arte e la vita; ” l’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita”.
Altro mattatore delle due giornate dedicate ai disegni di Levi, oltre Miriam Cerami, e’ stato il noto Critico d’arte originario di Barcellona Pozzo di Gotto, Nino Sottile Zumbo , già relatore dei disegni nella giornata di apertura al Mandralisca di Cefalù, che ha saputo catturare, coinvolgere , incantare e creare un flusso magico con la platea. Con la sua sapiente verve e con semplicita’ narrativa e’ riuscito a mantenere l’attenzione sugli argomenti trattati per circa un’ora e mezza parlando prima dei disegni del periodo buio di Carlo Levi e poi di Antonello da Messina: del ritratto di Ignoto marinaio e della Pietà.
Nino sottile Zumbo, personaggio di grande spessore professionale e umano, critico d’arte specialista di Storia dell’arte contemporanea dei paesi dell’estremo oriente, curatore della Fondazione Mudima per l’Arte contemporanea di Milano. Ha fondato a Bruxelles la rivista plurilingue di politica e cultura internazionale Acque & Terre. Di recente ha curato, in Italia e all’Estero, mostre, cataloghi o scritti d’arte relativi a: Isgrò, Gruppo Fluxus, Nagasawa, Izumi, June Paik, Morishita. In ricordo di Bartolo Cattafi ha pubblicato diverse opere sia teatrali che documentarie. Tiene seminari nell’Università americana di letteratura contemporanea comparata e arte contemporanea.
Miriam Cerami infaticabile e attenta, Docente di Arte e Immagine, Consigliere regionale dell’Associazione culturale Sicilia antica, collaboratrice della rivista “Espero”, Presidente dell’Associazione culturale “Amici dell’Archivio di Stato di Termini Imerese, Vicepresidente dell’Istituzione Spazi Socio Culturali “Ospedaletto”di Lascari, già Direttore artistico del Gruppo teatrale “in Narratura”di Cefalù.
Della Mostra e di tutto quello che è avvenuto nei due giorni dedicati a Levi, l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – sezione di Scillato, annuncia l’incisione di un CD, sotto la regia di Miriam Cerami, che verrà distribuito, agli enti patrocinanti della iniziativa, alle scolaresche e a chiunque ne farà richiesta.

Giovanni Capizzi

In allegato le foto carlolevi10-2015

CONDIVIDI