CecalSrl

Tutti ricorderanno l’eccezionale caduta di pioggia venuta giù nell’inverno di questo anno che ha provocato in tutto il territorio delle Madonie danni a catena con al culmine la caduta del pilone del “pilone ” sull’autostrada A19 PA-CT”.

Ebbene in quel periodo una strada, non meno importante, la ex SP 9bis,subiva la stessa sorte delle altre, franava in alcuni punti ed in particolare nel tratto presso il casello di Cammisini /cava.

Il movimento franoso si è manifestato dapprima con piccoli smottamenti poi collassando del tutto, trascinandosi perfino la limitrofa  conduttura del  gas metano.

A causa della soppressione delle provincie e sulla sorte delle strade da essa gestite, il ripristino della SP 9bis ha tardato ad essere risolto. Il disagio per le due comunità madonite, Scillato e Collesano, col passare del tempo  aumentava e peggiorava. Nel frattempo altri fenomeni franosi si sono aggiunti o hanno iniziato a manifestarsi lungo lo stesso tratto aumentandone ancor di più la criticità.

Anche se la strada è interessata da un ordinanza di intransitabilità, di fatto, previo il contributo disinteressato  di qualche buon samaritano che l’ha resa parzialmente percorribile gettandovi sopra del materiale arido, a proprio rischio e pericolo, viene utilizzata dai tanti pendolari e coltivatori agricoli della zona e oltre,  che cosi possono evitare di fare un farraginoso e lungo percorso che li obbligherebbe a passare per Campofelice di Roccella .

Tutto questo fra poco sarà un ricordo , speriamo un brutto ricordo.

Il Presidente del Consiglio Angelo Di Marco del Comune di Scillato già vice sindaco e poi facente funzioni sindaco con la vecchia amministrazione Battaglia ci dice:

< il sei agosto 2015, per il ripristino della sp9bis, si fece una gara  che andò deserta> aggiunge <successivamente il 29 agosto, sempre del 2015, la gara venne reindetta ed aggiudicata alla ditta  Agostaro Rosario con sede in San Giuseppe Jato > .

L’importo complessivo previsto per i lavori di  perizia, da quello che ci continua a dire il Presidente, era di circa 87.500,00 euro. L’importo dei lavori di circa 69.541,90 e l’appalto , a seguito ribasso, è stato aggiudicato per circa euro 61.786,31 .

Svolgeranno le funzioni di Commissario ad Acta l’Ing. Manlio Minafò mentre progettista e RUP è l’ing. Venturella.

Non conosciamo la data precisa della consegna dei lavori, ma considerando  gli adempimenti successivi all’aggiudicazione di una gara previsti dalla legge  ( documentazione, dichiarazioni, registrazione ) non dovrebbe mancare molto alla consegna dei lavori e al conseguente inizio dei lavori. Di certo sappiamo che alla data del presente articolo ancora non sono iniziati mentre quelli relativi al tratto Collesano-Isnello ( Munciarrati) i lavori sono già in corso

Giovanni Capizzi

CONDIVIDI