CecalSrl

Presentato il 13 ottobre il piano della viabilità secondaria a seguito emergenza frana, da parte del Commissario Ing. Foti dirigente della Protezione civile. Lo scrive il sindaco di Caltavuturo Domenico Giannopolo.
Questi – illustra il Sindaco – i punti del piano:
1) prevista la somma di 9,5 milioni di euro per sistemare l’intera sp 24 (tratto in frana e altri tratti direzione Caltavuturo)
2) prevista somma di 1,3 milioni di euro per la strada consortile 13 e per la sp 8 Caltavuturo – Valledolmo (questo intervento è previsto in seconda fascia con i fondi recuperati da precedente programmazione)
3) prevista pista di emergenza sul corpo della frana per l’attraversamento garantito anche ai mezzi pesanti. In concomitanza con la realizzazione della pista di emergenza e realizzazione del viadotto sulla frana saranno effettuati lavori di drenaggio e di regimazione delle acque a monte. L’importo è di 700.000 euro.
4) I lavori di realizzazione della pista di emergenza saranno realizzati direttamente dalla Protezione civile con sistema di trattativa privata. Previsione entro 30 novembre, metà dicembre.
5)I lavori sulla sp 24 saranno realizzati con il sistema dell’appalto integrato sulla base di un progetto preliminare munito di tutti i visti da conseguire in sede di conferenza di servizi con procedura accelerata.Previsione inizio marzo 2016.
6) All’interno del Piano è stata accantonata la somma di 4 milioni di euro per coprire eventuali imprevisti su tutti i lavori.
7)L’utilizzo di eventuali ribassi comporterà una rimodulazione del piano prelevando possibilmente alcuni interventi da quelli previsti in seconda fascia.
8) L’attuazione dei progetti dei lavori sulla sp 24 potrebbe essere affidata a diverso soggetto attuatore (Comune di Caltavuturo o Provincia) a seguito verifica immediate di disponibilità.
I progetti indicati rientranti nel piano dei 27,25 milioni di euro sono tutti già coperti finanziariamente.

CONDIVIDI