CecalSrl

 I ragazzi di mister Scavuzzo fanno filotto e la favola giallorossa continua.

Asd Città di Gangi e Asd Barrese scendono in campo per la quarta giornata di campionato del Girone H di Prima Categoria in un pomeriggio di metà ottobre insolitamente caldo in quel di Gangi. Probabilmente il meteo sarà stato condizionato dalla splendida cornice di pubblico che ha gremito gli spalti, in particolare dalla spettacolare tifoseria giallorossa che ha incitato la propria squadra dal riscaldamento sino al rientro negli spogliatoi. Tuttavia, la gente a maniche corte sui gradoni del Raimondi il 18 ottobre, non è l’unica circostanza inattesa a ridosso della partita. I padroni di casa si ritrovano, contro ogni pronostico, primi della classe per distacco, a punteggio pieno e con una difesa imperforabile. Ma è questo il vero valore dei ragazzi allenati da mister Scavuzzo? In tanti se lo chiedono e la partita contro l’Asd Barrese per molti è la prova del nove: 90 minuti per dare una dimostrazione agli scettici e confermarsi l’outsider di questo avvio di stagione. Tanti gli occhi puntati addosso oggi, dunque, e addirittura un ulteriore ostacolo da affrontare, intangibile ma comunque in agguato e pronto a sgambettare l’attuale capolista. Per rendere meglio l’idea, citiamo la pagina Facebook dell’Asd Città di Gangi: «L’entusiasmo, la gioia, l’orgoglio, a volte possono anche ritorcersi contro quando hai cominciato bene ma non hai ancora realizzato nulla».

Qualche variazione nell’undici titolare dei padroni di casa rispetto alla scorsa settimana: l’allenatore dei giallorossi, dovendo fare a meno di I. Paternò, ridisegna la squadra mandando in campo dal 1′ Blando, un altro classe ’98, e rimpolpando il centrocampo con gli innesti di Seminara e Dino a discapito di Nasello e Bongiorno. Primo tempo non esaltante, con tanti cartellini estratti ed una traversa per ambo le parti. Al 9′ ci prova Blando da fuori area ma il tiro risulta debole e diventa facile preda di Salamone, mentre al 14′ su un tiro di Monaco, che sembrava ben indirizzato, Coulibaly si trova sulla traiettoria del pallone che gli carambola addosso e si spegne sul fondo. Al 23′ ancora giallorossi in avanti, prima con Brucato che, su un corner di Bevacqua, vince il duello aereo con il suo marcatore e di testa non riesce ad inquadrare la porta, spedendo il pallone sopra la traversa, poi con Serio che, dalla linea laterale dell’area di rigore, vede il compagno di reparto tutto solo sul secondo palo e fa partire un cross sul quale però si avventa il portiere ospite, anticipando Coulibaly. Un minuto più tardi è l’Asd Barrese ad affondare nella metà campo avversaria, con un bell’inserimento di De Simone che costringe Miserendino a spendere l’ammonizione, concedendo un pericoloso calcio piazzato dal limite dell’area ai rossoblu. Sulla punizione seguente, Ragusa fa venire i brividi a Puglisi colpendo la parte superiore della traversa. Prendono coraggio gli ospiti che ci riprovano alla mezz’ora con Caputo: il possente difensore barrese stacca di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, senza però riuscire ad imprimere né forza, né tantomeno angolo al pallone che viene bloccato dall’estremo difensore giallorosso. Al 33′ i locali pareggiano il conto dei legni con Monaco, che si incarica della battuta di un calcio di punizione da circa 20 metri, conquistato da Coulibaly, e col mancino spara in porta, Salamone smanaccia il pallone che sbatte sulla traversa e termina sul fondo del campo. Al 35′ la Barrese resta in 10 uomini: Avola colpisce Duca a palla lontana e viene allontanato anzitempo dal terreno di gioco senza remora da parte dell’arbitro, che espelle anche l’assistente ospite per via delle troppe proteste. Prima del termine della prima frazione di gioco, l’Asd Città di Gangi ci prova ancora al 40′, con Coulibaly pescato in fuorigioco su cross di Serio, a seguito di una bella azione di Dino, e al 44′, con i due attaccanti giallorossi che si invertono le parti, cross di Coulibaly e Serio che sfiora di testa senza riuscire ad impattare il pallone. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.
La ripresa è un remake dei primi 45′ di gioco e la prima azione degna di nota arriva al 52′, quando Serio, dal vertice dell’area, controlla e calcia al volo senza però trovare lo specchio della porta. Dal 54′ tre occasioni in 3 minuti per i padroni di casa: prima è ancora Serio che, messo davanti al portiere da Coulibaly, a seguito di una grande azione personale, si fa respingere la conclusione da Salamone in uscita, dopo è Coulibaly che calcia a lato da dentro l’area ed infine è la volta di Monaco che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpisce in acrobazia il pallone che viene deviato ancora in corner. Spiacevole episodio al 58′, con De Simone che a gioco fermo colpisce Miserendino con una gomitata, non vista e quindi non sanzionata dall’arbitro. La partita prosegue e appena un minuto più tardi, gran bella azione personale di Dino, assist per Coulibaly che dentro l’area incespica col pallone e sciupa. Al 66′ l’azione che cambia la partita: Miserendino recupera la sfera ed esce palla al piede dalla propria metà campo, lancio d’esterno a servire lo scatto di Serio che a sua volta appoggia per l’accorrente Bevacqua, steso dai difensori rossoblu: è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Marco Brucato, piattone sinistro e palla alla destra di Salamone: l’Asd Città di Gangi passa in vantaggio. I giallorossi provano a raddoppiare al 70′ con Duca, servito da Coulibaly, che da dentro l’area calcia fuori, al 74′ con Dino, che a seguito di una bella incursione si allunga però troppo il pallone e viene rimontato dai difensori rossoblu, ed al 76′ con Coulibaly, che ancora da dentro l’area calcia senza però trovare fortuna. La muraglia difensiva dei giallorossi sventa ogni sortita offensiva della Barrese, il primo ed unico intervento di Puglisi arriva all’85’, con l’estremo difensore che, in mischia, interviene di pugno su una punizione calciata in area da metà campo. Nel recupero, per i locali, ci prova anche Seminara da fuori, senza però inquadrare la porta. Ultima nota della partita, l’ennesimo cartellino, estratto al 5′ di recupero nei confronti del capitano della Barrese Pilumeli, espulso a seguito di un brutto intervento su Monaco.

Quattro partite, 12 punti, 7 gol fatti, 0 subiti. Primo posto in classifica, in solitaria, a più 6 dalla quinta e a più 8 dalla zona play-out. Un allenatore giovane e competente, un gruppo meraviglioso e una tifoseria da grandi palcoscenici. Non ci aspettavamo certo che l’Asd Città di Gangi potesse impattare così la categoria superiore e siamo coscienti che basta sbagliare un paio di partite per essere risucchiati dalla classifica, eppure dobbiamo ammettere che i giallorossi in Prima ci stanno più che dignitosamente. A Gangi, la favola continua!

Asd Città di Gangi
Formazioni: M. Puglisi, C. Miserendino, A. Bevacqua (80′ S. Arona), M. Brucato, G. Blando, N. Seminara, M. Dino (89′ A. Bongiorno), C. Duca (72′ R. Nasello), L. Coulibaly, M. Serio, R. Monaco.
A disposizione: G. Savasta, G. Callari, A. Mocciaro, A. Alaimo.
Allenatore: G. Scavuzzo

Asd Barrese
Formazione: A. Salamone, F. Patti, D. Presti (62′ G. Avola), S. Pilumeli, V, Caputo, F. Abbate, S. Siciliano, A. Ragusa (75′ V. Gagliolo), A. De Simone, G. Saldigloria (63′ L. Palermo) , F. Avola.
A disposizione: G. Terranova, I. Rindone, G. Ferrigno, J. Tambè.
Allenatore: R. Costa

Gol: 68′ M. Brucato (rig.)

Ammoniti: 5′ D. Presti (Asd Barrese), 16′ A. Bevacqua. 21′ G. Blando, 24′ C. Miserendino, 35′ C. Duca, 41′ N. Seminara, 57′ M. Dino, 59′ L. Coulibaly (Asd Città di Gangi), 62′ A. Ragusa (Asd Barrese).

Espulsi: 35′ F. Avola, 95′ S. Pilumeli (Asd Barrese).

Gianluigi Virga

CONDIVIDI