CecalSrl

ENTRO FINE MESE IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVERA’ UN ATTO DI PROTESTA CONTRO IL PARCO EOLICO PREVISTO NEL TERRITORIO DI GERACI SICULO MA A RIDOSSO DI ALCUNI CENTRI ABITATI DEL COMUNE DI PETRALIA SOPRANA

L’amministrazione comunale dice no all’istallazione dell’impianto eolico in località “Portella Massariazza – Cozzo Salito”. Fissato per fine mese un Consiglio Comunale per approvare un documento di protesta da inviare a tutti gli organismi preposti al fine di fermare il progetto che pur essendo in territorio di Geraci Siculo è a ridosso delle borgate di Verdi e Raffo. L’argomento è stato già affrontato nella conferenza dei capi gruppo consiliari convocata dal presidente del consiglio Leo Agnello. Unanimemente, Carlo Li Puma (Insieme con te) e Nicola Alaimo (Continuità e Progresso), hanno concordato con il presidente Agnello di convocare il consesso comunale per ribadire la posizione contraria del Comune di Petralia Soprana all’istallazione dei pali eolici. “Il nostro Comune – spiega Leo Agnello – nei mesi scorsi, in sede di conferenza di servizio, aveva già manifestato la contrarietà a tale insediamento nel nostro territorio. La società a quindi pensato bene di rimodulare il progetto aumentando l’altezza dei pali e lasciando solamente i 4 previsti nel territorio di Geraci Siculo che avranno una altezza di 98,5 e raggio del motore tripale di 56,5 metri. Una soluzione che nella sostanza non cambia visto che il territorio geracese arriva a ridosso delle borgate di Verdi e Raffo dove è prevista l’istallazione degli aerogeneratori che da un punto di vista ambientale e paesaggistico arrecano un danno enorme per i nostri tanto decantati Borghi più belli d’Italia”. Parallelamente al Consiglio Comunale la Giunta Municipale sta predisponendo una nota di protesta presso gli enti preposti e in particolare la Soprintendenza che dovrà dare il proprio parere. “La tutela del territorio – afferma il Vice Sindaco Francesco Gennaro – non deve essere circoscritta solamente ai centri storici. Il paesaggio rurale è un “centro storico” naturale che deve essere salvaguardato al pari di altri beni perché anche in esso è scritta la storia di un territorio. La salvaguardia del paesaggio è importantissima perché è un valore aggiunto per i nostri paesi che possono sfruttare anche l’unicità dei loro panorami – continua il sindaco Pietro Macaluso. Immaginare di affacciarsi dal belvedere di Petralia Soprana da dove si può ammirare la bellezza dell’Etna e altri paesi come Gangi ed avere in mezzo dei pali eolici e una assurdità. Così come lo è piazzarli sulla testa delle persone che abitano nelle frazioni di Verdi e Raffo. Mi auguro che ciò non avvenga, noi faremo il possibile per scongiurare questa possibilità.” Il parere contrario alla istallazione degli aerogeneratori nasce da varie motivazioni ed è legato oltre che alla volontà degli abitanti della frazione Verdi che hanno sempre contestato l’eventualità di avere a ridosso delle proprie abitazioni queste macchine del vento, l’inquinamento acustico che si genererebbe e al fatto che gli aerogeneratori creerebbero un impatto ambientale e paesaggistico devastante nei confronti di un territorio la cui vocazione è quella agricola e turistica con una spiccata predisposizione al turismo rurale.

CONDIVIDI