CecalSrl

Si è svolto ieri pomeriggio l’incontro tra la delegazione di SiciliaFutura (Cardinale, D’Agostino, Picciolo e Lentini), il segretario regionale del Pd Raciti ed il presidente Crocetta.
” Abbiamo innanzitutto ribadito di non ravvisare esigenze politiche che giustificassero l’apertura di una crisi e di un ricambio del Governo, avvertendo tale condizione come segnale di debolezza.
Crocetta ha invece espresso l’esigenza di dover rafforzare la compagine e l’alleanza per concludere la legislatura. Premesso ciò abbiamo notificato a Raciti e Crocetta che non sarebbe mancato il sostegno a proseguire nell’azione di governo a condizione che: A)
vengano con chiarezza indicate le due-tre cose che potranno caratterizzare in termini programmatici l’attività politica; B) con quali risorse si intendono realizzare; C) quali regole e criteri varranno d’ora in poi nel rapporto tra gruppi parlamentari, partiti e
governo. Non ci sfugge, per senso di realtà, che in questo momento il popolo siciliano avverte con stanchezza la ritualità antica e superata dei rimpasti. Certo è che le enormi emergenze oggi impongono cautela, rispetto e assunzione di responsabilità, pur non incondizionata.
Confidiamo infatti nella disponibilità del governo nazionale a compiere ogni sforzo a recuperare le risorse necessarie per risolvere i problemi odierni e consentire alla Sicilia di fare quello scatto in avanti che fino ad oggi è mancato. Ci auguriamo che la missione romana della prossima settimana e un successivo incontro di vertice fra i
partiti della coalizione possa aprire uno scenario diverso per la nostra terra”. Lo afferma Nicola D’Agostino, Coordinatore regionale Sicilia Futura.

CONDIVIDI