CecalSrl

Aria abbastanza tesa tra i Forestali di Polizzi Generosa, dove da una settimana circa si riuniscono presso l’aula consiliare per cercare di capire la situazione del comparto e aggiornarsi in maniera continua alla presenza del sindaco Lo Verde che ha preso a cuore la situazione dei forestali e che nel paese fanno parte circa 150 operai. In concomitanza all’appuntamento di stasera, gli operai hanno appreso la notizia nel pomeriggio della sospensione di tutti i forestali e quindi si sono ripresentate le paure e le incertezze che da un paio di anni in qua si presentano puntualmente, ma urge la situazione dei 78sti che non riescono a completare le giornate con la sospensione di oggi. Accettata la situazione i sindacati locali hanno esposto la veridicità del fatto e si è arrivata alla conclusione di andare una parte dei lavoratori a Palermo ed essere presenti allo sciopero indetto dalle categorie sindacali già da domani. La restante parte sarà presente da domani mattina in aula consiliare ed essere attivi e vigili nel seguire la situazione che si sviluppa, fecendo mobilitazione attiva e agitazione dell’intero movimento forestale. Da dopodomani invece , il sindacato metterà a disposizione un pulman che porterà i lavoratori alla manifestazione che durerà per l’intera settimana, visto che il problema non sarà di facile risoluzione e bisognerà dare manforte e sostegno per un periodo che si spera risolversi nel miglior modo possibile. Gli animi sono certamente agitati e snervanti , si cerca di trovare soluzioni per far capire che la situazione non può essere presa sottogamba e bisogna dare una scossa per far capire che il popolo forestale vuole continuare a svolgere le proprie giornate e quindi completare le proprie giornate di fascia di garanzia occupazionale. I forestali di Polizzi si sono prefissati che agiranno di conseguenza se la situazione non dovrebbe cambiare e già si ha in mente di mettere in atto azioni tali da attirare il problema forestale come un fatto di primaria importanza.

Antonio David La redazione Forestalinews

CONDIVIDI