CecalSrl

“Blutec aveva garantito l’anticipo delle somme per la cig già ad ottobre in modo da non far attendere ai lavoratori i tempi burocratici per ottenere l’unico sostegno mensile, abbiamo appreso che questo impegno non verrà mantenuto dall’azienda,  siamo preoccupati, chiediamo certezze  e siamo stanchi di parole andate a vuoto”. Ad affermarlo sono Ludovico Guercio segretario Fim Cisl Palermo Trapani e  Giovanni Scavuzzo componente di segreteria Fim. “Gli impegni assunti al Mise davanti agli interlocutori, istituzioni e parti sociali, per noi sono fondamentali e non discutibili,  ci auguriamo che presto si possa avere la certezza di un futuro di rilancio per Termini Imerese”. Sabato dalle nove in piazza Verdi a Palermo, i lavoratori e  la vertenza ex Fiat saranno al centro insieme ad altri temi, della mobilitazione di Cgil Cisl e Uil.  Daniela De Luca segretario Cisl Palermo Trapani conclude “Dopo l’ok di  Invitalia al piano di Blutec per la componentistica attendiamo un tavolo al Mise per definire i prossimi passi, ci auguriamo che si tratti di impegni  non rinviabili a partire dalla ricapitalizzazione  delle somme attese dalla banca svizzera.   I lavoratori vogliono tempi certi sul rientro in fabbrica, sono stanchi di illusioni e di ritardi”.

CONDIVIDI