CecalSrl

Mercoledì sera il Real Cefalù ha svolto la propria sessione di allenamento presso i campi ‘Quelli della Notte’ dell’Ogliastrillo. È stata una scelta dovuta ad una fatto ormai incontrovertibile: il Pala Tricoli ha definitivamente perso la sua funzione di struttura adibita allo svolgimento di attività sportiva. La situazione, se prima poteva essere definita gravissima è ormai divenuta drammatica. É impossibile fare sport.
È corretto che una società che milita in un campionato nazionale sia costretta ad allenarsi in inverno all’aperto (é come se la squadra di Basket di Cefalù si allenasse all’aperto ai campi del Murialdo)?
È giusto che le palestre presenti sul territorio cefaludese (Istituto d’Arte e Jacopo del Duca), vista l’emergenza, non siano messe a disposizione per allenarci? Chiediamo l’interesse e l’aiuto delle forze politiche locali, indipendente dal colore e dalle appartenenze, per non fare perdere questo patrimonio sportivo alla città di Cefalù. Rivolgiamo questo appello in modo da consentire a tutti i nostri amministratori e rappresentanti locali di potersi interessare e risolvere la questione.
Dario Di Paola

CONDIVIDI