CecalSrl

Saranno avviati nella giornata odierna i corsi regionali di formazione proposti dalla Società Cooperativa Euromadonie. Circa 50 ragazzi inizieranno il percorso formativo che prevede una frequenza giornaliera per 200 ore complessive.
“Una buona opportunità, per i giovani del territorio, di età compresa fra i 18 e i 29 anni, che usciti dalla scuola spesso si trovano disorientati sulla scelta di lavoro da intraprendere” così Totò Burrafato, sindaco di Termini Imerese ha salutato con entusiasmo l’avvio delle attività formative.
“Contiamo molto, come territorio – ha continuato Burrafato – sugli effetti del programma Garanzia Giovani che ha l’ambizioso obiettivo di migliorare l’occupazione. Siamo pronti a condividere la sfida che l’Italia si è data per contrastare concretamente il fenomeno della disoccupazione giovanile”.
I corsi regionali della durata di 200 ore per tipologia, permetteranno ai ragazzi di acquisire la consapevolezza concreta di un’idea, considerando che spesso pensano di voler fare questo o quel lavoro, non conoscendo di fatto, la realtà lavorativa.
I corsi si concluderanno entro il mese di dicembre prossimo. Dopo una formazione specialistica di circa 80 ore in aula i corsi prevedono una parte pratica in azienda e possono quindi dare concretezza ad un progetto, evitando l’insoddisfazione di una vita professionale sbagliata.
I corsi attivati sono: Estetista (200 ore); Operatore delle produzione di pasticceria (200 ore); Interprete in lingua italiana dei segni (200 ore); Animatore Sociale (200 ore); Tecnico amministrazione, finanza e controllo di gestione (200 ore) e prevedono un numero di circa 10/12 partecipanti per tipologia. La responsabile delle attività della Cooperativa Euromadonie è la dott.ssa Eliana Romanotto, referente territoriale. I corsi, giornalieri, si svolgeranno nelle ore pomeridiane (dalle ore 14,00 alle 20,00) presso la scuola media Tisia d’Imera di Termini Imerese. E saranno curati da docenti esperti dei vari settori, opportunamente selezionati tramite bando pubblico.
“La creazione di opportunità di lavoro reali nel territorio – ha detto Eliana Romanotto – mette in evidenza un dato importante che rivela come i giovani siano pronti a mettersi in gioco e, spesso la strategia vincente è quella del fare squadra”.
Aurora Rainieri

CONDIVIDI