CecalSrl

Le recenti questioni che hanno travolto l’amministrazione Culotta durante le ultime amministrative sono ormai sulla bocca di tutti, sia tra le stanze dell’assemblea regionale che tra i molti che hanno appreso a mezzo stampa la richiesta di far luce sulle presunte scorrettezze elettorali commesse durante la campagna elettorale. Il gruppo consiliare di Minoranza “attivamente”(ricordiamo composto da quattro ragazzi tutti alla prima esperienza elettorale e lontani dal passato politico del territorio) si sono espressi positivamente e disponibili a collaborare alla fantomatica commissione d’inchiesta (formata esclusivamente da qualche consigliere comunale) sponsorizzata dall’amministrazione Culotta al fine di fare chiarezza sugli ultimi 15 anni di amministratione. Ribadiamo, in quanto siamo presenti in consiglio dal 2 giugno 2015, che il passato non ci compete tuttavia non ci siamo mai sottratti ad una collaborazione. Adesso, dopo mesi di comunicati stampa per la gloria di questa commissione (a quanto pare utile solo a pulire l’immagine della Culotta a mezzo stampa), chiediamo che venga fornito un regolamento che regoli l’utilizzo della commissione stessa. Con triste sorpresa ci viene comunicato che quanto paventato in consiglio non ha un corrispettivo nella realtà. Per quanto detto sopra ci riteniamo offesi per la gestione dell’iter relativo all’istituzione della stessa  in consiglio, che ad oggi risulta poco chiara. Sottolineiamo la fiducia che abbiamo avuto nelle istituzioni rappresentate dal Presidente del Consiglio e dal Segretario Comunale ma che a nostro parere avrebbero dovuto accertarsi per tempo delle informazioni fornite in consiglio. La leggerezza con cui vengono gestite queste questioni delicate ci impone di CHIEDERE LE DIMMISIONI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, UN ATTO DOVUTO A CAUSA DELLA DELICATEZZA DELLA QUESTIONE. Alla luce di questa mancanza riteniamo che l’intero consiglio sia stato indotto in errore anche dalle pressioni del capogruppo di maggioranza fatte durante la seduta e che hanno portato a questa situazione imbarazzante. Il gruppo di minoranza attivamente si trova a fronteggiare l’ennesimo tentativo fallimentare di gestione della cosa pubblica da parte dell’amministrazione Culotta, sta volta sotto gli occhi di tutti e dal quale aspettiamo ancora una risposta riguardo la nostra proposta di destinare le indennità di giunta a favore della collettività. Il sindaco Culotta ci ha accusati più volte in campagna elettorale di TRAPASSATO POLITICO in quanto il nostro candidato sindaco aveva già amministrato, adesso sono i fatti a bollare Magda Culotta anacronistica e da rottamare. Una nostra coetanea che possiamo definire PASSATO POLITICO e in cui noi giovani non ci riconosciamo per nulla.

Di seguito il link della pagina Facebook  per restare aggiornati:

https://www.facebook.com/pages/AttivaMente-Con-le-idee-in-comune/1561825124090559

CONDIVIDI