CecalSrl

Sono sconvolto dalla brutalità e dalla barbarie senza limiti perpetrata in Francia da criminali senza scrupoli che, bestemmiando il nome di Dio, vogliono insidiare le conquiste fatte dall’umanità attraverso la tolleranza, il dialogo ecumenico, interculturalità. Lo dice il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina.
Anche se, in questi tragici momenti, vorremmo restare nel silenzio della meditazione e del raccoglimento, Cefalù, – dice Lapunzina – città in cui è presente la Basilica- Cattedrale, Patrimonio dell’umanità in quanto esempio di dialogo fecondo tra popoli, ha il dovere di gridare il suo no, alla violenza, all’intolleranza, all’estremismo.
Per questo – conclude il Sindaco – l’Amministrazione, memore dei speciali rapporti che storicamente legano la “cittadina normanna” al popolo francese, nell’esprimere a nome dell’intera comunità, i sentimenti di umana vicinanza e profondo cordoglio, a tutti i francesi e, in special modo, ai familiari delle vittime dei tragici fatti di Parigi, chiede di osservare un momento di raccoglimento in ogni assemblea o manifestazione pubblica che si svolgerà nei prossimi giorni.

 

CONDIVIDI