CecalSrl

La tradizione del Bazar di Natale è rinnovata ogni anno in tutte le scuole steineriane del mondo. Nello stesso giorno tutte le scuole, nelle proprie similitudini e diversità, organizzano questo importante momento sociale, una festa per grandi e piccoli, una giornata di apertura della scuola alla città.
Ma il Bazar è ancora altro, è mantenere vivi lo spirito di cooperazione, una generosa operosità e l’amore per il bello, apprezzare le cose semplici che la natura offre, alimentare la creatività e l’arte.
E questi sono gli effetti di un’intensa, amorevole e coinvolgente attività di genitori, maestri e allievi. Tutto ciò che avviene in questa giornata è il frutto di quei valori che la Scuola Waldorf si sforza ogni giorno di promuovere. Il Bazar diventa così una piccola esperienza educativa, sia per i bambini che per i grandi.
Sabato 28 novembre dalle 10 alle 19 , saranno tanti i momenti che caratterizzeranno la giornata: oltre all’accoglienza dedicata ai bambini, troverete bambole, animali di lana e presepi fatti a mano, giocattoli di legno, decorazioni natalizie, libri, colori Stockmar, minerali, mercatino dell’usato… e tante idee per i regali di Natale.
E poi laboratori di candele di cera d’api, corone dell’avvento, monili e bracciali con minerali, il teatrino delle marionette, la caffetteria con tisane e dolci, il buffet salato e tanto altro.
Alle 11.30 la musica e le danze dell’associazione Tavola Tonda ci introdurranno nell’atmosfera del Bazar e alle 18 il concerto di pianoforte a quattro mani di Rosy Ammirata e Roberta Varagona, con brani di Debussy, Brahms, Schubert, Rubinstein, Joplin chiuderanno come tradizione la giornata.

CONDIVIDI