CecalSrl

“L’ingresso del Parco delle Madonie nel circuito di eccellenza dei parchi Unesco rappresenta una straordinaria opportunita’ di promozione delle Madonie e della Sicilia, attraverso le peculiarita’ del nostri territorio fatte di geologia e natura, ma anche di cultura, enogastronomia e quanto di bello e positivo la nostra gente ha da offrire al mondo intero”.
E’ l’opinione del sindaco di Cefalù Saro Lapunzina, di Castelbuono Antonio Tumminello, di Collesano Angelo Di Gesaro, di Castellana Sicula Pino di Martino, di Polizzi Generosa Pino Lo Verde e di San Mauro Castelverde Giuseppe Minutilla, che hanno accolto con grande entusiasmo la notizia dell’inserimento del parco nell’egida dell’Unesco ma che sono pronti alle sfide che tale nuova situazione porterà nel settore naturalistico, turistico e della valorizzzione delle risorse sia umane che immateriali del territorio madonita.
“Un lavoro decennale svolto dall’ente parco con serieta’ e professionalita’ che ha avuto un riconoscimento storico e che certamente costituisce un momento topico attraverso il quale rilanciare tante attivita’ con nuovo slancio ed entusiasmo”.
“Nel corso dell’ultima settimana – sempre a parere dei sindaci – l’ente parco ha ricevuto il riconoscimento Unesco, definito il piano dei cinghiali selvatici e operato in maniera velocissima a rilsciare tutte le autorizzazioni necessarie in tempi record per l’ultimazione degli impiani di risalita di Piano Battaglia, prova tangibile che l’ente e’ fondamentale per il rilancio del territorio e deve tornare al centro della politica territoriale, che negli anni ha fatto dell’area protetta un punto focale del proprio sviluppo mantenendo allo stesso tempo il territorio intatto dal punto di vista naturalistico ed ecologico”.
Giacomo Sapienza

CONDIVIDI