CecalSrl

Da un pò di tempo l’Amministrazione comunale, guidata da Totò Burrafato stava valutando la possibilità di tornare a regolamentare le tariffe riguardanti gli impianti sportivi cittadini. Infatti le varie associazioni sportive locali più volte hanno sollecitato un intervento da parte del Comune di Termini Imerese, al fine di rivedere al ribasso le tariffe sugli impianti, per potere far fronte alle difficoltà economiche in cui si sono trovate negli ultimi anni, tant’è che alcune di esse hanno corso il rischio di dover cessare le loro attività proprio per questa ragione.
Dopo un lungo confronto e approfondimento è arrivata la determina sindacale n. 1830 del 25 novembre 2015 con la quale sono state quindi ridefinite le tariffe da applicare negli impianti sportivi cittadini. L’assessore alle Attività Sportive, Paolo Cecchetti ha evidenziato che “non si tratta certo della risoluzione delle difficoltà che attraversano la associazioni sportive locali, ma è certamente un piccolo passo che ci fa muovere nella giusta direzione”.
L’adeguamento tiene conto della vetustà degli impianti e prevede uno sconto dell’80% per i soggetti che operano in materia di tossicodipendenza, handicap, emigrazione. Mentre per le associazioni che provvederanno in proprio alle attività di pulizia e custodia degli impianti durante le ore dell’utilizzo è previsto un abbattimento del costo d’esercizio pari al 40%. E’ stato rivisto anche l’orario di inizio delle tariffe notturne che è stato anticipato dalle 21,00 alle 20,00. Mentre è prevista una durata di 5 ore al massimo per le manifestazioni e gli incontri federali per evitare un abuso nell’utilizzo delle strutture. Nel caso in cui la manifestazione duri oltre le 5 ore è prevista infatti, una tariffa di dieci euro per ogni ora in più. Le tariffe possono essere inoltre frazionate in 30 minuti quando superano la prima ora di utilizzo. Uno sconto del 20% sarà applicato alle tariffe degli impianti sportivi Crisone, Polivalente e Tennis e le cifre decimali inferiori a 50 centesimi saranno arrotondate a zero, quelle comprese tra 51 e 99 centesimi saranno arrotondate all’unità superiore. Le nuove regole e le nuove tariffe entreranno i vigore dal 1° dicembre 2015.
“Con la riduzione delle tariffe sull’utilizzo degli impianti sportivi Crisone, Polivalente e Tennis mettiamo un tassello su un nuovo e proficuo rapporto tra Amministrazione Comunale e Associazioni Sportive Cittadine – così il consigliere comunale Carmelo Sacco – adesso occorre proseguire – ha continuato Sacco – e dimostrare sempre più segnali inequivocabili di vicinanza alle nostre realtà locali attraverso attività di manutenzione e pulizia, rendendo maggiormente fruibili ed in sicurezza le strutture (Stadio Crisone su tutti), in questa direzione pertanto, è urgentissima una seria programmazione a breve e medio-lungo termine su tutto ciò possa dare sostegno allo sport con finalità sociali, aggregative e agonistiche”.

Aurora Rainieri

CONDIVIDI