CecalSrl

Sono ormai note – afferma Angelo Figuccia (nella foto), Consiglire comunale di Forza Italia- le enormi difficltà economiche, in cui versa la società per il trasporto pubblico locale di Palermo AMAT spa, a causa della gestione scellerata dell’amministrazione comunale, socio unico della partecipata. Probabilmente nell’ottica di un risparmio per le casse aziendali, i vertici della società hanno deciso, piuttosto che tagliare sugli spechi reali, di ridurre le corse degli autobus in maniera notevole. Agli autisti, tutti over 50, visto che i giovani sotto i 40 sono stati quasi completamente destinati alla gestione del tram, è stata proposta una variazione sulla turnistica. Secondo questa modifica, i lavoratori dovrebbero avere un aumento delle ore lavorative durante la giornata e una diminuzione dele giornate lavorative. Consiterata però l’elevata età anagrafica dei lavoratori coinvolti e la tipologia di lavoro estremamente usurante, è facile immaginare che molti autisti non faranno i salti di gioia ed essendo costretti a turni massacranti ci si aspetta un peggioramento nella qulità del servizio erogato ai cittadini, i quali saranno inoltre privati delle corse notturne.
Appare strano che in questa vicenda le organizzazioni sindacali confederali, molto presenti in azienda, non abbiano battutto ciglio e siano invece pronte a firmare l’accordo che risulta palesemente peggiorativo, sia per i lavoratori, che per l’intera cittadinanza, che già allo stato dell’arte lamenta una scasa qualità nel servizio di trasporto pubblico locale. No oso immaginare- conclude Figuccia- cosa accadrà in città, se la proposta aziendale dovesse diventare realtà.

CONDIVIDI