CecalSrl

Far ripartire un settore economico del tessuto sociale castelbuonese, quale quello del bosco comunale, che nei decenni scorsi ha fornito reddito e benessere a molte famiglie locali, conferendo al prodotto legno/carbone un maggiore valore aggiunto, è tra gli obiettivi di questa Amministrazione. Lo dice il sindaco di castelbuono Antonio Tumminello.
Infatti – dice Tumminello – nell’anno 2013 il Comune di Castelbuono ha affidato l’incarico di redigere il Piano di Gestione del Bosco Comunale, documento necessario per una corretta gestione del bosco, al fine di ricevere dagli Enti preposti il Nulla Osta a procedere al taglio delle varie sezioni del Bosco Comunale.
Ricevuto il Piano di Gestione da parte del professionista incaricato, il Comune ha avviato l’iter istruttorio per ricevere le relative autorizzazioni.
Da qui sono seguite una serie di corrispondenze tra il nostro Comune, l’Ente Parco delle Madonie, l’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste, il Dirigente Generale del Comando del Corpo Forestale, che ad oggi, purtroppo, a quasi un anno dalla presentazione del progetto, non hanno portato ad alcun risultato.
Ed è per questo – conclude Tumminello – che in questi giorni ho reiterato all’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente, a cui è stata assegnata per legge la competenza dell’approvazione dei “ Piani di gestione forestale sostenibili”, la richiesta di un intervento urgente, al fine di sbloccare l’iter, per la sollecita approvazione del Piano e dare lavoro alle tante maestranze locali.

.

CONDIVIDI