CecalSrl

Anche quest’anno gli alberi del Parco delle Madonie la fanno da padrone nelle piazze di Palermo, dove saranno presenti nelle  piazze come quella principale del Politeama e Massimo e anche in nell’aeroporto Falcone – Borsellino. Gli alberi sono stati concordati tramite un accordo “Le Madonie accendono le festività di Palermo”,tra il Comune di Palermo, Ente Parco e dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale e quindi dei vari dirigenti e responsabili di settore che hanno trovato il comune intento di abbellire per la Festa di Natale oltre la città di Palermo , anche qualche altro Comune dell’hinterland delle Madonie come Scillato e Polizzi dove sono presenti anche i vari tipi di conifere che renderanno sempre più accogliente l’arrivo delle prossime feste.

Gli alberi sono stati  abbattuti nel territorio Geraci Siculo e Polizzi Generosa dagli operai Forestali e trasportati con dei camion in arrivo dal Comune di Palermo e prelevati esattamente nell’area di Quacella, dove ricordiamo è presente l’Abies Nebrodensis, e altri vari esempi di pini,cedri e, dove si sta cercando di rinnovare e rimpinguare il territorio. Il taglio di abeti esotici è previsto per eliminare il pericolo di inquinamento genetico degli Abies Nebrodensis, attraverso un progetto pluriennale dell’ente parco finanziato dal ministero dell’ambiente (APQ Abies, delibera CIPE 1904): Non bisogna dimenticare tutti coloro che hanno reso possibile tale esecuzione e messa in opera del progetto come la Dott.ssa Di Trapani,Il presidente Ente Parco Pizzuto, il Dott. Pandolfo del Corpo Forestale, il direttore Sabatino del distretto 8 Azienda e il Perito Capo Liarda del Territorio di Polizzi senza dimenticare gli operai Forestali che sono le braccia delle bellezze naturali del Parco naturale delle Madonie !.

Antonio David Forestalinews

CONDIVIDI