CecalSrl

Tra feste, giochi e solidarietà si avvia a conclusione l’anno sociale della Soms “Paolo Balsamo” di Termini Imerese. Tante le iniziative che stanno caratterizzando giusto in questi giorni l’attività dell’antico sodalizio di Piazza Duomo, divenuto vero e proprio punto di riferimento per tante realtà cittadine. Circa 80 i bambini che insieme a genitori e nonni hanno partecipato alla classica tombolata conclusasi con la distribuzione di dolciumi e regali; particolarmente apprezzata poi una iniziativa di solidarietà che si è concretizzata attraverso i volontari della IPUMM con l’offerta di un pranzo completo a circa 200 indigenti della città. Tantissimi anche i partecipanti che hanno gremito il salone del Moby Dik in occasione della festa sociale di fine anno per il tradizionale scambio di auguri avvenuto nel corso di una elegante cena durante la quale, tra balli e manicaretti, sono stati anche consegnati vari attestati e riconoscimenti. Altro momento di festa e di solidarietà poi quello che domenica 20 ha visto protagonisti i ragazzi della Associazione Persone Down di Termini Imerese ai quali la Soms Paolo Balsamo, nel corso di un emozionante incontro, ha singolarmente fatto dono di un kit di base per attività sportive.
Anche quest’anno poi, per incentivare la formazione culturale dei giovani una borsa di studio è stata destinata a figli e nipoti di soci che si sono particolarmente distinti in ambito scolastico. – “Confortati e spronati dal consenso di tutti i soci, ha dichiarato il presidente Pino Vuono, insieme al Consiglio di Amministrazione che ringrazio, nel rispetto degli scopi statutari proseguiamo un percorso che in città ci vede protagonisti attivi di tante iniziative non solo a carattere ludico ricreativo ma anche e soprattutto di rilevante valenza sociale; il tutto, in un’ottica di condivisione, fratellanza e solidarietà ”. Fondata nel 1882 e da oltre 130 anni punto di ritrovo e di aggregazione, la Società Operaia di Termini Imerese intitolata a Paolo Balsamo agronomo, economista e letterato di fama internazionale, conta oggi circa 300 soci di cui una notevole rappresentanza costituita da donne sempre attive e ben presenti in tutte le manifestazioni.
Nella foto alcuni componenti del C.d.A. con da sin. Franco Liprino, Vittorio D’Amore, Andrea Pileri, Leonardo Cirivello, Vito La Paglia, il presidente Pino Vuono, il vice Lelio Minasola e Nando Cimino

CONDIVIDI