CecalSrl

Cari concittadini, Il Santo Natale ci ricorda che, più di due mila anni fa, la luce della Nascita del Bimbo Divino ha rischiarato l’oscurità della notte. Nella nostra epoca, il buio della violenza, dell’intolleranza, del pregiudizio, del malaffare può essere rischiarato da ciò che   ognuno di noi può fare per alimentare la fiducia in un futuro di di speranza, pace, di dialogo  tra culture diverse.

      Cefalù ha intrapreso un percorso che dovrà condurre al risanamento delle casse  Comunali e alla creazione di risorse utili a sostenere la ripresa economica e lo sviluppo delle innumerevoli potenzialità umane e materiali che la nostra città possiede.

Il riconoscimento della nostra Basilica – Cattedrale quale Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, nell’ambito del sito seriale “Palermo arabo – normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale” può offrire una occasione unica per incrementare il numero delle presenze e, soprattutto, puntare ad un turismo culturale in grado di prolungare la stagione turistica aumentando le ricadute occupazionali.

L’augurio che mi sento di porgere è dunque l’invito ad incrementare il senso di appartenenza alla comunità e sentirci tutti parte di una storia e di un patrimonio di valori comune. Ciascun cefaludese può e deve sentirsi parte della costruzione del futuro contribuendo a creare le condizioni per una realtà più ricca di opportunità, più giusta e più solidale.

Anche quest’anno, un augurio speciale  non può che andare ai malati, alle persone che vivono in condizioni di disagio socio – economico,  ai nostri giovani, spesso sfiduciati per la mancanza di lavoro,  agli agenti della Polizia Municipale, agli appartenenti alle Forze dell’Ordine e alle Forze Armate presenti in città, a tutti coloro che  vegliano sulla pubblica sicurezza, al personale sanitario, agli addetti ai servizi di emergenza, agli insegnanti e agli educatori, ai volontari, ai dipendenti comunali e a tutti i lavoratori precari che, hanno diritto al riconoscimento della loro professionalità e alla stabilizzazione del loro posto di lavoro, agli operatori economici e, più in generale, a coloro che operano quotidianamente per restituire un sorriso a chi lo ha perso.

Sento di rivolgere un augurio particolare, a nome dell’intera città, anche a S.E. Mons. Vincenzo Manzella, Vescovo della Chiesa cefaludense perché, in questo Anno Giubilare della Misericordia, i valori Cristiani, cui la nostra città è legata da tempo immemore, contribuiscano a creare un più forte senso di solidarietà, di ascolto dell’altro e di rispetto dell’ideale della interculturalità.

L’auspicio che mi sento di rivolgere, a tutti e a ciascuno, è che le festività Natalizie possano essere un momento in cui i nostri cuori siano aperti a ricevere la gioia e la speranza nel  futuro.
A nome mio e dell’Amministrazione Comunale auguro, di cuore, a tutti e a ciascuno un sereno Natale e un sereno anno nuovo.

                                                                                    Il Sindaco
                                                                               Rosario Lapunzina

CONDIVIDI