CecalSrl

Dopo Petralia Soprana anche il consiglio comunale di Gangi, ad unanimità, dice NO all’istallazione dell’impianto eolico in località “Portella Massariazza – Cozzo Salito” in territorio di Geraci Siculo. Il dissenso alla realizzazione del progetto era già stato espresso dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Ferrarello.

Durante l’ultima seduta con una mozione sottoscritta dai due capigruppo, quello di maggioranza Roberto Domina e di opposizione Nunzio Domina, l’intero consiglio comunale ha espresso la propria contrarietà alla costruzione del parco eolico proposto dalla società Fonteolica s.r.l..

“Il costruendo parco eolico – hanno scritto i due capigruppo – ricadrebbe in una zona a ridosso del centro abitato del comune di Gangi e del Santuario dello Spirito Santo dove ricadono diverse aziende agricole e ancora adiacente la zona archeologica di Monte Alburchia e in parte del territorio che il comune di Gangi ha proposto per l’inclusione nel Parco regionale delle Madonie oltre a deturpare un paesaggio di rara bellezza e suggestione, di assoluto interesse naturalistico, nonché di attrattiva turistica. Sarebbe inoltre auspicabile – concludono – una posizione di diniego anche da parte del Comune di Geraci Siculo considerato l’esistenza dell’Unione dei Comuni dei Ventimiglia e i cordiali rapporti che hanno contraddistinto negli anni le due municipalità”.

Soddisfazione è stata espressa per l’unanime consenso anche dal presidente del consiglio comunale Francesco Migliazzo: “Nel mio ruolo di arbitro del civico consesso mi congratulo con i consiglieri che nel rispetto del loro ruolo hanno anteposto gli interessi personali e politici per porsi tutti al servizio del bene di Gangi e della salvaguardia del suo territorio”.

CONDIVIDI