CecalSrl

Carissimi concittadini….meta’ della seconda sindacatura Vienna si e’ gia’ conclusa ed alla comunita’ geracese stanno rimanendo soltanto sentimenti di sconforto e desolazione.

Questa Amministrazioone comunale infatti ci consegna un paese piatto, apatico, conflittuale e privo di qualsivoglia iniziative aggregante tendente a stimolare attivita’ culturali, sociali, di promozione e di crescita.

Non solo, ma la disgregazione sociale presente nella comunita’ geracese, ultimamente si e’ concretizzata anche all’interno della stessa maggioranza consiliare come dimostrano gli avvenimenti riguardanti il Consiglio Comunale del 30/11/2015, in cui tre consiglieri, che ricoprono importanti cariche istituzionali e politiche (Presidente e vice-Presidente del Consiglio e Capogruppo di maggioranza) pare che abbiano tolto il sostegno al Sindaco.

A tal proposito riteniamo alquanto disdicevole la reazione del Sindaco affidata ad un comunicato stampa in cui, anziché chiedersi ed analizzare le motivazioni politiche che stanno alla base del dissenso al suo interno, ritiene di fare paternali sui doveri dei consiglieri comunali, i quali, fino ad ora, hanno dimostrato senso di responsabilità e coerenza. Ci chiediamo da quale pulpito viene questa predica sui doveri dei consiglieri comunali considerato il fatto che più volte lo stesso Sindaco Vienna, con la sua assenza strategica, ha fatto mancare il numero legale all’interno del consiglio del Parco delle Madonie; non solo, ma è alquanto riprovevole che un Sindaco in due anni e mezzo non si è degnato di presentare al Consiglio Comunale e quindi alla cittadinanza intera uno straccio di relazione annuale, che, come è noto, è un suo preciso obbligo previsto dalla legislazione degli enti locali e che dimostra un atteggiamento irriguardoso per le istituzioni democratiche.

Il nostro Sindaco, per deviare l’attenzione dalle sue responsabilita’ ed inadempienze, denunzia la pagliuzza presente negli occhi degli altri e non si accorge della trave presente dentro il suo occhio.

Più volte il Sindaco Vienna si è vantato di essere riuscito ad ottenere grossi finananziamenti Europei quali ad esempio quelli per il Restauro della ex Scuola Media o per l’Ampliamento e del Campo Sportivo. Ebbene oggi quei finanziamenti sono svaniti nel nulla. Il decreto di Finanziamento di € 2.664.000,00 per l’ex scuola media è stato definitivamente revocato dalla Regione Siciliana ed è sfumato anche il finanziamento € 1.500.000,00 per l’Ampliamento Campo Sportivo. Ricordiamo benissimo e lo ricorderanno anche i cittadini geracesi come questi interventi sono stati oggetto di vanto da parte del Sindaco in occasione di quelle patetiche ed inutili “piazzate estive” che era solito fare nel mese di agosto.

Per fortuna almeno quelle in questa seconda sindacatura ce li ha risparmiati!!!!

Nel consiglio comunale del 01/12/2015 con i voti dei cinque consiglieri di maggioranza presenti ed il convinto voto contrario del gruppo di minoranza è stato approvato il Bilancio Sociale 2014 del nostro Comune, di cui il Sindaco, nel suo intervento illustrativo, si è dichiarato orgoglioso e soddisfatto.

Orbene a pagina 10 e 11 dell’opuscoletto che pubblica questo bilancio sociale 2014, pagato con denaro pubblico, si legge testualmente:

“…la popolazione attiva è occupata prevalentemente nel settore primario (agricoltura-pastorizia). le uniche industrie presenti sono: l’edilizia abitativa e lavori pubblici, abbinati ad alcune figure artigiane (fabbri, falegnami, lavoratori della pietra etc.) e alcune cooperative sociali che operano nel campo dei servizi alla persona (anziani, disabili ed immigrati). Una buona parte è occupata nel terziario (pubblica amministrazione, commercio e trasporto).

Circa un terzo della popolazione è costituita da pensionati e da giovani in cerca di occupazione.

I principali prodotti e manufatti del territorio di geraci sono:

  • Produzione agricola: grano, orzo, avena, fave, ceci, lenticchie, piselli, foraggi (sulla e veccia), ortaggi (fagioli, pomodoro, lattughe etc.) vino, olio e frutta. Il territorio di Geraci ha una altitudine rilevante per cui non è possibile effettuare una agricoltura intensiva.
  • Prodotti del bosco: funghi, asparagi, castagne, mandorle etc.
  • Allevamento: gli animali presenti nel territorio di geraci sono capre, pecore, bovini, equini, suini etc., che forniscono carni, formaggi, ricotte, caciocavallo etc.
  • Artigianato: prodotti del legno: attrezzi agricoli (scale, botti, porte, strumenti di lavoro); prodotti del ferro: (lavori in ferro battuto e per l’edilizia); ricami: (tovaglie, lenzuola, etc.). lavori a maglia, all’uncinetto etc.”

Queste sono le realta’ produttive presenti a Geraci Siculo nel 2014 percepite e descritte dall’Amministrazione di Bartolo Vienna!!!!

Per l’Amministrazione Comunale guidata dal dott. Bartolo Vienna le realtà imprenditoriali, di cui alcune di livello europeo, che fanno economia e danno occupazione a Geraci e dintorni quali: la holding dei Fratelli Giaconia – che si occupa di commercio internazionale di carni, catena di supermercati, impresa edile, la Cooperativa San Pio – stuttura di eccellenza nel recupero di minori con deficit psichici, la Societa’ Terme – che imbottiglia l’Acqua Geraci, l’Azienda Venticolli – produttrice di vino, le Aziende Arata e Parrivecchio – che producono crema di ricotta esportata in tutta Italia, non esistono!!!

Questo spiega perché in occasione del festival nazionale dei Borghi piu’ Belli d’Italia, quando bisognava mostrare il meglio del proprio paese, queste realtà imprenditoriali, che ci contraddistinguono in tutto il comprensorio, sono state occultate. La promozione del nostro pese è stata affidata ad aziende provenienti dai comuni circostanti, a Vittorio Sgarbi per la modica cifra di € 4.000,00 più spese di viaggio e di alloggio e ad un addetto stampa incaricato per l’occasione per la modesta cifra di € 30.000,00.

la verita’ e’ che la promozione del proprio paese non e’ qualcosa che si puo’ improvvisare all’ultimo minuto!!!

Con queste riflessioni ci rivolgiamo in questa fine dell’anno a tutti i cittadini geracesi, auspicandoci che nelle coscienze di ognuno l’apatia e la rassegnazione cedano il posto alle idee progettuali ed all’impegno civico ed aggregante per la rinascita e lo sviluppo del nostro caro paese.

Buone Feste!!

I CONSIGLIERI COMUNALI

Antonio Spallina – Giuseppe Puleo – Maria Minutella – Antonio Corradino

CONDIVIDI