CecalSrl

Chi non vorrebbe arrivare al traguardo dei 100 anni ? Certamente è un’età ambita da tanti e quando si è in buona salute il tutto aiuta e rende ancora più piacevole il punto di arrivo. La Signora Gandolfa Giresi ha raggiunto l’obiettivo in una situazione fisica ancora eccellente per l’età attuale e la soddisfazione di festeggiare con i suoi figli e farla davanti a tanta gente del proprio paese l’ha resa ancora più appagata del suo lungo percorso.

Nell’aula consiliare di Polizzi Generosa, presenti le forze civili e militari, il sindaco Pino lo Verde e la giunta comunale che hanno voluto esprimere e festeggiare i 100 anni della Signora Giresi, portati egregiamente e che si è sempre distinta in paese per la sua precisione ed eleganza del suo portamento sempre impeccabile e, che è stata sottolineata da tutti i presenti in aula comunale, tra cui il parroco Silvestri. Non sono mancati i regali e le foto di rito con la torta che contraddistingue sempre la diversità dalle altre per il significato e l’ambizione raggiunta e dove la Signora Gandolfa ha ringraziato tutti per la festa in suo onore, dai figli, dai nipoti (tra cui il nipote, neo campione del mondo di Gopkart, Danilo Albanese anche lui festeggiato nei giorni scorsi) dagli amici che l’hanno voluto sempre bene e le sono stati accanto e, anche quella dei vicini di casa,significato importante per i piccoli paesi e per gli anziani !

Rimane sempre impressa attualmente le genuinità e la semplicità che la signora ha dimostrato in questi lunghi anni, rimarcando da tutti quanto difficile rimane la meta dei 100 anni e dove in pochi riescono a centrare tale traguardo visto i tempi le malattie e le morti premature che certamente non mancano ai giorni d’oggi. Visto che il paese ha vissuto “un’annata balorda”nel 2015,a causa di molte scomparse premature, festeggiare l’ultima dell’anno in controtendenza e con qualcosa di positivo per Polizzi è stato significativo, quindi bisogna dare merito alla Sig.ra Giresi. Come si dice nei paesi “lo stampo antico” è tutt’altra cosa, quindi ci si augura che “a signora Momò” possa ancora stare fisicamente bene e possa ancora festeggiare successivamente con la sua famiglia la lunga vita vissuta.

Antonio David Forestalinews

CONDIVIDI