CecalSrl

PALERMO – “Il punto nascite dell’ospedale di Petralia Sottana non va chiuso. C’è un territorio fortemente penalizzato, qual è quello delle alte Madonie anche per la situazione delle strade, che non può subire una decisione simile. Se vogliamo che presto succeda qualche caso di
malasanità e che riguardi neonati e mamme allora si accetti colpevolmente la chiusura del punto nascite delle alte Madonie.
Ritengo che una soluzione vada trovata immediatamente e auspico che l’assessore alla Salute Baldo Gucciardi consenta il mantenimento nonché il potenziamento del punto nascite a Petralia Sottana”. Lo afferma Edy Tamajo (nella foto), deputato regionale di Sicilia Futura all’Assemblea regionale siciliana.

CONDIVIDI