CecalSrl

Una grave minaccia incombe sul mare del Canale di Sicilia: la corsa al petrolio.
L’estrazione dell’oro nero porterà profitti solo alle compagnie petrolifere, rappresentando un rischio inaccettabile per: l’ambiente, l’economia e il benessere delle comunità costiere. Il Nostro Presidente Rosario Crocetta continua la sua buia politica, mettendo in atto direttive imposte da fonti superiori, ignorando quel piccolo grado di autonomia di cui gode la nostra Regione e concedendo il nostro splendido mare alle grandi compagnie petrolifere internazionali. Ahimè il Governo Regionale continua il suo fallimentare percorso, e lo ribadisco a gran voce, quest’ultimo è stato incapace di attuare un Piano di sviluppo per l’energia sostenibile, inoltre, non ha mai pensato di investire sul turismo, risorsa primaria della nostra bellissima regione, dalla quale si potrebbero trarre fuori risultati lodevoli, ma tutto ciò sembra estraneo alla linea politica adottata da Rosario Crocetta.
Noi Giovani di Forza Italia, sulla parte occidentale della nostra Regione ci stiamo attivando per dire no a queste politiche oscure, lo faremo in primis attraverso una raccolta firme.

Massimiliano Cipriano
Coordinatore Regionale Sicilia Occidentale

CONDIVIDI