CecalSrl

Seicento alberi di frassino da piantumare in serie, in un campo concesso dall’amministrazione comunale. I lavori, cominciati nei giorni scorsi in località Torre Conca, rientrano all’interno di un accordo firmato dall’amministrazione comunale con il Consorzio universitario della provincia di Palermo.
Il progetto “Mad.Bios.S – Preservazione della biodiversità: centri pubblici di conservazione in situ ed ex situ”, prevede la concessione, per quindici anni, di un appezzamento di terreno comunale. Le piante saranno irrigate tramite una cisterna e un sistema a caduta e valorizzeranno le risorse territoriali così da recuperare l’antica tradizione locale della raccolta della manna. “Questo progetto – commenta il sindaco Magda Culotta – è in linea con il nostro obiettivo di recuperare le vecchie colture e le tradizioni agroalimentari, che sono il fiore all’occhiello della nostra comunità, e che potranno rappresentare delle nuove leve di sviluppo per i nostri giovani”.
L’intervento, autorizzato dall’Ente Parco delle Madonie, riqualificherà un’area che, a causa di un vasto incendio nel 2008, era in avanzato stato di degrado.

CONDIVIDI