CecalSrl

Per metà gennaio si onora il Patrono San Mauro Abate del borgo madonita, i festeggiamenti più pomposi avvengono in estate, il primo martedì di luglio con la domenica e lunedì precedenti e per finire la domenica successiva. Nel pomeriggio la vara del Santo, quella denominata “Santo Maruzzu”, perché si distingue da quella usata in occasione dei festeggiamenti a Luglio, ha percorso grazie ai volontari portatori, le vie del paese, dalla Chiesa di San Mauro Abate fino alla Chiesa di San Giorgio Martire, attraversando via Serra e via Carlo Alberto, dalla parte alta del paese discesa per raggiungere Piazza Municipio attraverso via Punta, fino al ritorno in Chiesa di San Mauro Abate. Messa solenne celebrata dal parroco Don Giuseppe Amato, a fine funzione è intervenuto anche il Sindaco Dott. Giuseppe Minutilla.

In serata spettacoli con balli e canzoni, sul palco del Teatro Comunale, breve saluto del Sindaco Minutilla con l’Assessore allo Spettacolo Nino Daino, presente l’Amministrazione Comunale tra il pubblico. A presentare la serata Filippo Glorioso, speaker radiofonico e manager di “Music in The World” insieme a Rosalba Geraci. Durante l’evento balli di kizomba con il maestro Giorgio Savarino ed il suo corpo di ballo. Qualcosa di nuovo nel panorama della provincia, tra l’altro il maestro Savarino è rinomato per questo tipo di danza, accompagnato a San Mauro da altri maestri della scuola di ballo termitana e da diverse ballerini, lo spettacolo è stato gradito ed apprezzato. Tra un ballo ed una esibizione, si esibiva la band “Alta Frequenza”, che ha saputo reinterpretare numerosi brani della canzone italiana con la voce di Giusi Gambaro, accompagnata dai talentuosi musicisti della band: il capo fondatore del gruppo Giovanni Iuppa alla batteria, Vincenzo Matassa al basso, Giuseppe Culotta  alla tastiera, Marco Pitonzo che suonava la chitarra. Soddisfatti il pubblico, che ha apprezzato entrambe le esibizioni, e l’Amministrazione Comunale che patrocinato gli spettacoli.

CONDIVIDI