CecalSrl

Lettera alla direzione provinciale dell’Inps da parte della Fillea Cgil di Palermo per sollecitare il pagamento degli ammortizzatori sociali.
Malgrado i decreti di emissione della cassa integrazione emanati a dicembre, ancora alle migliaia di lavoratori edili in attesa non è stata liquidata alcuna somma. A reclamare il sostegno ci sono anche i 120 lavoratori delle società Ati Group, Emar ed Ediltecna confiscate a Michele Aiello, che da aprile non ricevono più il salario dall’azienda. “Esortiamo l’Inps a garantire, in questo momento di crisi, la tempestività nei pagamenti per il sostentamento di tanti lavoratori in cassa integrazione che da mesi non percepiscono alcun reddito – dichiara il segretario Fillea Cgil Palermo Francesco Piastra – L’ammortizzatore sociale equivale a nulla se la liquidazione dell’assegno non avviene in tempi brevi. Ci sono migliaia di lavoratori in attesa: questo ritardo non fa che esasperare situazioni gravi di disagio. Di questo è responsabile la direzione provinciale dell’Inps, alla quale inviamo il nostro sollecito”.-

CONDIVIDI