CecalSrl

Lettera aperta del sindaco di Caltavuturo Domenico Giannopolo a tutti i genitori.

Cari genitori,
a partire dal 22 gennaio fino al 22 febbraio 2016 sono aperte le iscrizioni alla scuola dell’obbligo e dell’infanzia.
A Caltavuturo è operante la scuola materna statale che nel corso degli anni ha svolto la funzione formativa dei nostri bambini con un’età compresa dai due anni e mezzo ai cinque anni compiuti.
Questa funzione formativa è stata potenziata anche con l’apporto del Comune con l’anno scolastico 2015/2016. Difatti la scuola materna statale dispone de servizio scuolabus per tutti i bambini puntualmente ad inizio di anno scolastico, della refezione scolastica con tabella dietetica certificata dal servizio igienico-sanitario dell’Asp, del servizio igienico sanitario dei bambini, del servizio di scodellamento dei pasti della refezione, del servizio di pulizia e igiene dei locali . Questi servizi sono garantiti dal Comune che provvederà al loro monitoraggio e controllo costantemente.
Per l’anno scolastico prossimo il Comune d’intesa con il corpo docente promuoverà attività di accoglienza e di animazione propedeutica all’apprendimento (imparare giocando).
Tutti questi servizi, fatta eccezione per la refezione, non hanno alcun costo per i genitori. La scuola materna statale è gratuita e l’obiettivo che ci poniamo è quello di creare una scuola dell’infanzia moderna a misura di bambino e delle sue grandi potenzialità cognitive e relazionali.
A questo occorre aggiungere anche i servizi per l’infanzia attivati dal Comune in orari e locali extrascolastici.
Chiediamo pertanto alla totalità dei genitori di orientare le iscrizioni dei bambini alla scuola materna statale convinti come siamo della qualità della sua offerta formativa, basti citare il fatto che per ogni fascia di età dei bambini vengono svolte attività mirate e individualizzate (difatti a tale scopo sono destinate 4 aule), che altre scuole private o paritarie non potranno mai garantire.
Ma l’iscrizione alla scuola dell’infanzia statale è molto importante quest’anno anche per raggiungere e superare la quota di 400 iscritti all’Istituto comprensivo (scuola materna, elementare e media) che sola potrà garantire il permanere dell’autonomia alla scuola di Caltavuturo.
Diversamente a partire dall’anno scolastico prossimo 2016/2017, la scuola di Caltavuturo perderà definitivamente la sua autonomia per essere aggregata ad altro Comune con grave perdita di possibilità formative e partecipative dei nostri studenti e genitori.
Occorre pertanto scongiurare questa eventualità per il bene supremo della nostra comunità in un solo modo; iscrivere tutti i bambini da due anni e sei mesi fino a cinque anni compiuti alla scuola materna statale.
Dobbiamo essere in grado di comunicare alla Regione e al Provveditorato che a fine febbraio abbiamo raggiunto le 400 iscrizioni per ottenere entro giugno il decreto di conferma dell’autonomia e della Direzione didattica.

CONDIVIDI