CecalSrl

Se pur travagliata ormai da anni da non indifferenti problemi economici, Termini Imerese vive con intensità e spensierata allegria questi ultimi giorni di carnevale che si concretizzeranno con le sfilate dei carri allegorici di domenica 2 e martedì 9 febbraio. Stasera è l’ultimo dei  cosiddetti “sabatini”, ovvero delle giornate di sabato in questo periodo “consacrate” ai balli mascherati. Al suono di orchestrine o degli ormai onnipresenti DJ, stasera si ballerà nei vari locali della città ma anche in case private e garage addobbati per l’occasione. Particolarmente importanti i due Gran Galà in maschera che come ogni anno organizzano due antichi e prestigiosi circoli cittadini, ovvero quello della Società Operaia di Mutuo Soccorso “Paolo Balsamo” nata nel 1882  e quello del Circolo Margherita costituito nel 1835. Guidati dagli attuali  presidenti rispettivamente sig. Pino Vuono e Prof.ssa Marilena Manzo i due sodalizi primeggiano in città per la continuità e la concretezza delle loro iniziative di carattere artistico, culturale e ludico ricreative. Saranno stasera circa 250 gli invitati che nel salone centrale del Moby Dik si ritroveranno per il Gran Ballo in maschera della “Paolo Balsamo” che culminerà a tarda notte con il previsto arrivo delle due caratteristiche maschere di u nannu ca nanna; maschere che faranno la loro comparsa anche nel Salone delle Feste del Circolo Margherita in Piazza Duomo dove, in una atmosfera un po’ retrò, sarà possibile rivivere i fasti delle antiche ed eleganti feste di palazzo che nobili e borghesi organizzavano in città fin oltre la metà del secolo scorso.  E sarà proprio nel palazzo del Circolo Margherita che  il Notaro Menzapinna, uscendo dalla Società Operaia Paolo Balsamo ed unendo così idealmente i due circoli , andrà ad incontrare “u nannu ca nanna” che successivamente si affacceranno dal loggione centrale dove a chiusura dei  festeggiamenti verrà letto il tradizionale testamento.

CONDIVIDI