CecalSrl

“Uno scenario ignobile quello delineato stamane dall’edizione palermitana de La Repubblica, che evidenzia come la finanziaria di Crocetta destini solo 3 milioni di euro ai siti culturali e ai musei dell’Isola, di fatto condannando i beni artistici siciliani a fanalino di coda. A rischio sono persino servizi base, come le pulizie. Umiliare in questo modo la cultura, la nostra storia, tra le principali risorse e attrattive della nostra terra, è colpa imperdonabile. Paradossale è per di più che il capitolo entrate sia passato da 13 a 15 milioni. Mentre aumentano gli incassi derivanti dai biglietti, la regione sottrae risorse, cosa assolutamente inaudita”, lo dichiara l’onorevole Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ARS.

CONDIVIDI