CecalSrl

Intervista al Capitano del Real Cefalù Jean Carlos Cividini in vista del big match di sabato contro la capolista Meta 5C.
Capitano, sabato il Meta. Che emozioni si provano a giocare questa partita?
Si vive per giocare queste partite. Si lavora durante la settimana per essere pronti per misurarsi con grandi avversari. Per fortuna nella mia carriera mi sono trovato a disputare partite del genere, come quando giocavo a Pescara ed a Reggio Emilia in A2. Si provano grandi emozioni e non si vede l’ora di giocare.

Come vi siete allenati durante la settimana?
Ci siamo allenati come sempre, con impegno ed intensità, cose che il mister Tripoli pretende durante ogni suo allenamento. Tutti i miei compagni sono pronti e carichi per onorare e difendere questa maglia chiamata Real Cefalù. Tutta la società lo merita per l’impegno mostrato durante la stagione, sia per risolvere i problemi sia per la correttezza nei nostri confronti.

Chi pensi sia l’avversario più pericoloso della capolista?
Hai detto bene, la capolista. Una squadra che non ha mai perso durante tutto il campionato non ha solo un giocatore pericoloso, ma ha un gruppo di grande valore. Sicuramente Musumeci è il giocatore che sposta gli equilibri non solo in una partita ma in un intero campionato.

Ormai sei un cefaludese di adozione, che invito ti senti di rivolgere ai cefaludesi?
Da quando sono arrivato mi sono trovato benissimo, amo questo paese e tutti i suoi cittadini a cui sono grato per la loro simpatia ed accoglienza. E’ bello passeggiare per le vie della Città e poter salutare e chiacchierare, ho tanti amici qui. Sono sicuro che tutti capiranno l’importanza di questa partita e sono convito che in tanti ci sosteranno diventando il sesto uomo in campo difendendo i colori cefaludesi. Vi aspettiamo Sabato 27 febbraio 2016 alle 15:00 a Termini Imerese.
Dario Di Paola
cefalù- calcio a 5 2-2016

CONDIVIDI