CecalSrl

“Creare una casa famiglia che renderemo dignitosa, accogliente affinché possa diventare un luogo di riferimento per i familiari dei nostri pazienti e dare loro la possibilità di assisterli da vicino alleviandone le difficoltà del momento”. Lo ha detto il presidente della Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù, Giovanni Albano, presentando, stamani, l’iniziativa “Colomba della solidarietà”.

Un dolce realizzato dall’azienda Fiasconaro di Castelbuono per la onlus “San Raffaele Giglio volontari della Spedalità” i cui proventi andranno in favore dei pazienti e familiari dell’ospedale di Cefalù in condizioni di indigenza e per il progetto “casa famiglia”.

“Siamo nati in questo territorio”, ha evidenziato Nicola Fiasconaro, intervenuto alla manifestazione. “Siamo a due passi da questa struttura e quando ci chiamano per un servizio di nobilita che investe tutta la Sicilia noi che produciamo, in questo periodo, le colombe non possiamo che fare un gemellaggio per essere vicini a questo ospedale”.

Commosso l’intervento della vice presidente della onlus, Rosalba Pegoraro. “Porto il saluto del presidente Enzo Bisconti, impegnato a Roma – ha detto – e un messaggio, che il nostro scopo, aiutare i malati e i familiari nello loro difficoltà quotidiane senza nulla togliere ai medici che fanno un lavoro egregio. Quindi sostenerli con i proventi, oggi, delle colombe pasquali”.

La manifestazione si è conclusa con il taglio di una grande torta con il simbolo del Giglio preparata dal giovane Fiasconaro e con un brindisi augurale. Presenti autorità civili e militari e numerosi familiari di pazienti ricoverati al  Giglio.

CONDIVIDI