CecalSrl

Non è passato molto tempo dalla notizia della rinuncia da parte del prof. Vincenzo Liguori dell’incarico di consulenza geologica per il Comune di Cefalù in merito ai lavori ferroviari. Tale scelta ha sorpreso e preoccupato molti cittadini e suscitato vari interrogativi.
Sebbene il Comune abbia già indetto due incontri pubblici ed un ulteriore incontro con la comunità parrocchiale della contrada Spinito, ancora dubbi e perplessità permangono.
In questi anni (15 sic!) sono stati costituiti due Comitati per la difesa del territorio e per proporre soluzioni per la sua salvaguardia anche se, a volte, essi si sono trovati su posizioni divergenti tra loro, pur avendo entrambi come unico obiettivo la tutela e lo sviluppo della città di Cefalù.
Le Officine Culturali Costanza d’Altavilla che, come associazione culturale, opera nel territorio cefaludese da diversi anni sia nel campo dello sviluppo turistico che in quello culturale ha ritenuto un suo preciso compito proporsi come mediatore tra le varie voci che oggi sono presenti nella città e che sembrano far perdere tale obiettivo comune.
È stato pertanto proposto al Prof. Liguori e ai Presidenti dei due Comitati un incontro che permettesse di fare chiarezza sulla “questione ferrovia” e di pervenire a una linea comune per la difesa del nostro territorio.

L’obiettivo dell’incontro è quello di pervenire a richieste comuni che verranno proposte agli organi istituzionali competenti.
Interverranno:
prof. Vincenzo Liguori – docente di Geologia Applicata presso l’Università degli Studi di Palermo
prof. Enzo Cesare – Presidente comitato “Cefalù: quale ferrovia”,
dott. Salvatore Ilardo – Presidente comitato “Cefalù impatto minimo”
Sono programmati alcuni interventi di professionisti del settore e saranno possibili domande dei cittadini che ne faranno richiesta durante l’incontro.

L’appuntamento è per Venerdì 18 marzo alle ore 19.00 presso la sala Conferenze dell’Hotel Riva del Sole.

CONDIVIDI