CecalSrl

Gli operatori della comunità alloggio per disabili psichici Sant’Anna e del centro di riabilitazione Suor Rosina La Grua, stanno portando avanti il progetto denominato “Viaggio nelle tradizioni e nei riti popolari castelbuonesi”, che ha come obiettivo quello di far conoscere agli ospiti delle due strutture, in modo diretto e divertente le tradizioni popolari, i racconti, le leggende del nostro paese. La finalità del progetto è quella di dare ai nostri ragazzi la possibilità di interagire su argomenti di esperienza diretta, attraverso la conoscenza e la partecipazione attiva alle feste religiose.
Del ricco panorama delle feste e tradizioni castelbuonesi, quella in onore di San Giuseppe occupa sicuramente uno dei primi posti quanto a partecipazione e sentimento. La figura di San Giuseppe, sposo di Maria e padre di Gesù, è molto venerata. La festa a Lui dedicata costituisce ogni anno un fondamentale appuntamento ricco di simbolismo e religiosità, dunque ha rappresentato per i ragazzi un’occasione di partecipazione attiva.
Il 14 marzo il gruppo ha visitato l’allestimento dell’altare di San Giuseppe presso la sede dell’associazione Sant’Anna, decorato da pareti di raso colorato, coperte ricamate colmate dal pane di San Giuseppe, arance, acqua, vino e “lavuriddu”; durante la visita i ragazzi hanno recitato canti e preghiere accompagnati dai volontari che li hanno accolti con affetto.
Anche quest’anno la congregazione di San Giuseppe ha invitato le due strutture a partecipare a “Tavulata di San Giuseppi”, banchetto che rispetta il menù della tradizione: pasta con fagioli e broccoletti, sarde e baccalà fritti, verdure in pastella, arancia, finocchio e “sfinci” con la ricotta.
Un plauso va alla Congregazione di San Giuseppe per l’affettuosa ospitalità, grazie alla quale i nostri ragazzi hanno vissuto un’esperienza di integrazione e di socializzazione nella nostra comunità.

L’A.S. della Comunità Sant’Anna
D.ssa Giuseppina Giambelluc

CONDIVIDI