CecalSrl

Lunedì 21 marzo alle ore 9.30 presso il centro Fers di Castellana Sicula avrà luogo la cerimonia di adozione di una piantina proveniente dal vivaio di Piano Noce di Polizzi Generosa.
L’amministrazione comunale di concerto con l’IC Castellana-Polizzi, diretto da Martino Spallina, affiderà alle 120 famiglie che hanno aderito all’iniziativa le varie specialità di piantine sapientemente coltivate dal personale in forza al vivaio, coordinati da Gino Orlando.
Maggiociondolo, olmo campestre, acero montano, sughera, castagno, leccio, frassino e agrifoglio sono le varietà forestali che i bambini castellanesi riceveranno e che inizieranno a piantumare fin dalla mattinata di lunedì 21 marzo con l’aiuto dei genitori o dei nonni.
I genitori in questi giorni aderendo al progetto si sarebbero impegnati a sostenere i propri figli nel “prendersi cura dello sviluppo dell’albero adottato in occasione della Festa dell’Albero, fino all’autonomia vegetativa”.
«Dobbiamo insegnare i bambini ad amare e curare il nostro pianeta – sostiene Vincenzo Lapunzina, assessore alla Pubblica Istruzione di Castellana Sicula – nel nostro piccolo abbiamo inteso promuovere un percorso di sensibilizzazione già iniziato dalla Scuola, da sempre sensibile alle problematiche ambientalistiche, oltre a riprendere una vecchia usanza ch’era quella di piantumare un albero per ogni nato affidandone, almeno per i primi anni, ai genitori la cura».
Entusiasta della proposta anche il presidente di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna. «Siamo particolarmente contenti che anche a Castellana Sicula la scuola abbia aderito all’iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale, – afferma – è importante che i bambini partecipino a questi progetti per imparare il valore dell’ambiente ed il suo rispetto».
L’iniziativa è patrocinata dal Parco delle Madonie, Legambiente Sicilia e dal servizio XVI dell’assessorato regionale all’agricoltura e dello sviluppo rurale e dal consiglio comunale dei ragazzi castellanese.
Il primo giorno di primavera in c.da Passo l’Abate, oltre ai bambini, molti dei quali troveranno i loro genitori e nonni, ci saranno anche il presidente della commissione territorio e ambiente dell’ARS, Mariella Maggio, il presidente del Parco, Angelo Pizzuto e Pier Fausto Guzzo, in rappresentanza dell’assessorato, il Sindaco Di Martino, il dirigente Spallino, il mini sindaco, la mini giunta ed il consiglio comunale dei ragazzi.

CONDIVIDI