manifesto_corso_2016 A3 DEF
CecalSrl

Avrà inizio oggi pomeriggio a partire dalle 16 al Castello di Roccella l’interessante percorso di “Palermo arabo-­normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale: Storia, cultura, arte e architettura. Da officina di splendori a Patrimonio dell’Umanità Unesco”, l’evento culturale promosso dalla sede di Campofelice di Roccella dell’associazione SiciliAntica e curato dallo storico dell’Arte Marco Failla per promuovere, conoscere e approfondire gli splendori artistici e culturali della Sicilia normanna.
Rilevanza culturale riconosciuta dall’Unesco che ha iscritto dieci siti tra le città di Palermo, Monreale e Cefalù nella sua World Heritage List.
A dare il via al ciclo di incontri saranno il direttore della Fondazione Unesco Sicilia, Aurelio Angelini e lo storico dell’arte Ruggero Longo che ha lavorato alla redazione del Dossier per l’iscrizione del sito di ‘Palermo arabo-normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale’ nella lista del patrimonio mondiale UNESCO.
Un’importante occasione per conoscere i motivi e il percorso che ha portato all’iscrizione dei siti del capoluogo e delle cittadine di Cefalù e Monreale nella WHL Unesco.
A salutare l’inizio del seminario Alfonso Lo Cascio della presidenza regionale di SiciliAntica, la presidente della sede locale Domenica Barbera e il coordinatore del corso Marco Failla.

CONDIVIDI