CecalSrl

A Palermo, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno effettuato un servizio straordinario di controllo alla circolazione stradale, finalizzato alla repressione delle violazioni al codice della strada commesse da persone alla guida di ciclomotori.
Nel corso del servizio sono state elevate 28 contravvenzioni per un totale di euro 17.900: tra le violazioni riscontrate spiccano il mancato uso del casco protettivo, la circolazione con due passeggeri oltre al conducente, la circolazione senza copertura assicurativa e la guida senza patente; numerosi i ciclomotori controllati, 15 dei quali sono stati posti in stato di fermo, mentre 8 sono stati sequestrati.
Si è rilevato, nella circostanza, che buona parte dei trasgressori sono risultati essere genitori che, nell’accompagnare i propri figli a scuola, non si sono curati di rispettare le norme del C.d.S., mettendo così a repentaglio, non solo la propria sicurezza, ma anche quella dei piccoli passeggeri.
I militari dell’Arma ricordano che l’uso corretto del casco protettivo può salvare la vita in caso di incidenti. Inoltre i Carabinieri sottolineano il deplorevole comportamento di quei genitori che, dando il cattivo esempio ai propri figli, non contribuiscono certamente alla formazione di futuri cittadini rispettosi delle regole di civile convivenza.

CONDIVIDI