CecalSrl

Il Comune di Palermo, in collaborazione con le Istituzioni scolastiche del territorio, da ben ventidue anni porta avanti l’iniziativa denominata “ Panormus. La scuola adotta la città”.
Quest’anno l’amministrazione comunale del Capoluogo ha esteso l’invito a questo Comune a prendere parte all’iniziativa “ La scuola adotta un monumento” in virtù della comune appartenenza delle due città al sito seriale “ Palermo arabo – normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale”, iscritto nella Lista Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.
A seguito di quanto sopra, l’Amministrazione Comunale di Cefalù ha ritenuto di dare l’adesione all’iniziativa, individuando la sede di Cefalù del Liceo Linguistico “ Ninnì Cassarà” di Palermo per curare nei tre giorni dell’iniziativa le attività di assistenza turistica plurilingue. L’iniziativa è coordinata dall’Assessore alle Politiche culturali del Comune di Cefalù, prof. Vincenzo Garbo.
Pertanto, venerdi 15 e sabato 16aprile, dalle ore 9.00 alle ore 13 e dalle 15.30 alle ore 18:30 e domenica 17 aprile, dalle ore 09.00 alle ore 13.00 gli studenti della Sezione staccata di Cefalù del Liceo Linguistico “ Ninnì Cassarà” di Palermo “ adotteranno” la Basilica – Cattedrale.
Aderiscono all’iniziativa i Consigli delle classi IV A e IV B. Gli studenti si occuperanno di fornire una guida del monumento in italiano e nelle quattro lingue straniere oggetto del loro curriculum di studio (inglese, francese, spagnolo, tedesco.
Un ringraziamento particolare – sottolinea il sindaco Rosario Lapunzina – al Dirigente Scolastico del Liceo linguistico “Ninni Cassarà”, prof.ssa Daniela Crimi, la Responsabile del plesso di Cefalù, prof.ssa Maria Ausilia Bennici e i docenti coinvolti nel progetto.

CONDIVIDI