CecalSrl

Fiocco rosa all’ospedale di Petralia Sottana dove, dopo la nascita di tre maschietti(tutti in situazioni di emergenza) arriva Emily Francesca , secondogenita di Paulina e Calogero Purpi. Stessa routine un pò per tutte le neo mamme dei precedenti parti che si sono susseguite con lo stesso problema nel raggiungere in tempo utile l’ospedale di Termini abilitato attualmente a norma di legge ad eseguire gli interventi. La Dott. Madonia, il Dott.Librizzi e l’ostetrico Dott.Sardo hanno assistito la signora Paulina al lieto evento per la gioia della sorella Giusy di 5 anni e, per il papà Calogero che ha ringraziato vivamente i dottori per aver dato una nuova felicità all’interno della loro famiglia.
Quindi ennesima professionalità per i medici dell’ospedale Madonna dell’Alto che hanno dato come sempre risposte positive in merito all’efficienza e competenza della struttura di Petralia e, risposte positive ai cittadini del comprensorio nonostante tutti i problemi che si sono susseguiti per il nosocomio con dati certi e all’altezza da parte dei medici, andando incontro anche a responsabilità soggettive. Ricordiamo che ufficialmente il punto resta chiuso per le note vicissitudini La decisione di aprire il reparto definitivamente rimane di natura politica e, dove il portavoce del comitato pro ospedale Cinzia Di Vita afferma che l’ospedale ha dato perfettamente le risposte alle esigenze della famiglia scongiurando di mettere in pericolo le vite della mamma e del nascituro.
“Purtroppo-evidenzia il comitato pro ospedale- nessuna novità in merito è emersa alla data odierna anche dopo il concerto tenuto nelle settimane scorse al Grifeo di Petralia Sottana,organizzato proprio per teneere alta l’attenzione su questo tema”.Di tutto questo certamente la politica e le istituzioni dovrebbero tenerne atto e si spera che arrivino quanto prima risposte chiare e definitive per l’intero territorio Madonita.

Antonio David

CONDIVIDI