CecalSrl

Sempre più insistenti le voci di una imminente apertura della corsia Catania-Palermo sulla A19 .

Lo fanno pensare Le recenti prove di carico effettuate sul tratto in questione e le voci di corridoio insistenti .

Pare che sabato, 30 aprile, intorno alle ore 12 ci sarà l’apertura al transito della corsia autostradale per Palermo e che avverrà in presenza del ministro Del Rio e dello stesso Premier Renzi.

Rimarrà sempre attiva la corsia della cosiddetta “bretella” Palermo-Catania della A19.

A circa un anno dalla caduta del pilone, si può dire che è stata ridata la viabilità al traffico leggero e pesante sulla A19.

Sono ancora in corso i lavori per il ripristino del viadotto abbattuto e pochi giorni fa la Commissione Nazionale Valutazione d’Impatto Ambientale con i geologi e ingegneri dell’Anas, funzionari dell’Ente Parco delle Madonie ha effettuato un sopralluogo tecnico per i lavori di ricostruzione del viadotto Himera (corsia PA-CT) della A19.

Tutto sembra, quindi, destinato a ritornare, gradualmente, alla normalità.

Tuttavia rimane il rammarico di constatare lo stato di abbandono dell’antico ponte Himera, sulla vecchia strada provinciale.

Il ponte, interamente in pietra, realizzato durante il Ventennio (1927-1928) già vittima dell’incuria, ha sostenuto, suo malgrado, il peso delle baracche e non solo, montate dalle imprese che operavano sul ripristino della A19 nella più totale indifferenza delle istituzioni .

Il peggio e’ che nessuno sembra accorgersi della precarietà di questo ” Monumento” neanche adesso che sono state tolte le baracche.

Probabilmente, senza cure, col tempo, crollerà portandosi dietro la memoria del suo glorioso passato quando sopra di esso sfrecciavano i mitici “corridori” della altrettanto mitica “Targa Florio”.

foto 1(nella foto il padssaggio di Tazio Nuvolari sul Ponte Himera)

Salviamo e tuteliamo il ponte Himera!

Giovanni Capizzi

CONDIVIDI